Piccola guida per organizzare una vacanza in Sicilia

State organizzando la prossima vacanza e il vostro sogno nel cassetto è visitare la Sicilia? Con questa semplice e utile guida organizzare una vacanza in Sicilia diventa un gioco da ragazzi. Scegli le destinazioni più belle e scopri cosa fare in Sicilia.

Questa grande isola del Mediterraneo ha tanto da offrire, ci sono tantissimi posti da visitare in Sicilia, diverse cose da fare e innumerevoli luoghi d’interesse storico come la Valle dei Templi ad Agrigento, il teatro romano di Taormina o le città barocche di Noto, Ragusa e Modica, per poter costruire il proprio itinerario e partire alla scoperta di suggestive vacanze culturali.

Tantissime le sue ricchezze naturali con i maestosi e imponenti vulcani (Etna, Stromboli e Vulcano), le sue magnifiche riserve naturali, come quella dello Zingaro e le più belle spiagge della Sicilia che la rendono una meta turistica balneare molto ambita e attirano ogni anno sull’isola migliaia di turisti.

Per aiutarvi a pianificare la vostra prossima vacanza in Sicilia, ecco l’elenco dei luoghi da visitare e delle spiagge più belle per un soggiorno indimenticabile.

 

 

Luoghi d’interesse storico: Palermo, Taormina e Siracusa

La Sicilia è ricca di luoghi d’interesse storico e se stai organizzando un viaggio culturale ma non sai cosa vedere in Sicilia, non si può non iniziare la lista dei migliori posti da visitare in Sicilia se non con il suo capoluogo: Palermo. Una città molto ricca di edifici storici e di monumenti. La destinazione ideale se desiderate fare un tuffo nella storia tra chiese monumentali e palazzi antichi.

Tra i monumenti da non perdere consigliamo:

  • Basilica di San Francesco d'Assisi:  è uno dei più importanti centri di culto di Palermo;
  • Chiesa della Magione: La Basilica della Santissima Trinità  rappresenta uno dei migliori esempi di arte arabo-normanna, nel quartiere Kalsa, nei pressi della zona portuale;
  • Chiesa della Martorana: In piazza Bellini sorge Santa Maria dell'Ammiraglio, meglio conosciuta come Chiesa della Martorana. Si tratta di uno degli edifici di culto italiani più suggestivi;
  • Il Palazzo dei Normanni: In piazza Indipendenza si erge il maestoso Palazzo dei Normanni, sede dell'assemblea regionale.
  • Il Teatro Massimo: Altro monumento simbolo di Palermo è il Teatro Massimo Vittorio Emanuele conosciuto semplicemente come Teatro Massimo (piazza Verdi).

Le città barocche: Noto, Modica e Ragusa

Se sei un appassionato di arte e architettura e ti stai chiedendo cosa vedere in Sicilia, Noto, Modica e Ragusa sono i gioielli del barocco siciliano, presenti nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Tra Chiese imponenti e palazzi storici, il barocco siciliano ha lasciato una delle sue più grandi testimonianze proprio in queste città, rese la patria del barocco siciliano anche grazie all’utilizzo della caratteristica pietra locale. Ricostruite dopo il terremoto del 1963, rappresentano la testimonianza precisa del gusto di un’epoca.

  • Noto: Arroccata sull’altopiano che domina la valle dell’Asinaro regala suggestivi scorci con i suoi palazzi maestosi costruiti utilizzando la pietra calcarea locale che accentuata dalla luce del tramonto dona a tutto il paesaggio una tinta dorata e rosata. Il punto centrale della città è sicuramente Corso Vittorio Emanuele che conduce alle 3 principali piazze che ospitano ognuna un’importante Chiesa. La Porta Reale è la porta di accesso al corso e alla città e uno dei simboli del luogo. Il tour di Noto è fattibile anche in un paio d’ore.
  • Modica: Una splendida cittadina tardo-barocca, arroccata su una collina che si snoda lungo l’arteria principale di Corso Umberto I. Il suo centro è un labirinto di vicoli e scalinate che si affacciano su diversi edifici e chiese. Gli appassionati del barocco possono visitare il Duomo di San Giorgio, il Duomo di San Pietro e il castelli dei Conti di Modica. Anche qui un tour a piedi non dura più di due ore.
  • Ragusa: La ricostruzione dopo il terremoto ha portato ad una profonda divisione tra Ragusa Superiore e Ragusa Ibla, sorta dalle rovine dell’antica città. Il suo simbolo è il Duomo di San Giorgio e visitare il Museo Archeologico da cui è possibile ammirare la vallata Santa Domenica attraversata dai 3 ponti che uniscono la Ragusa barocca a quella moderna.

I borghi sul mare in Sicilia: Cefalù e Sciacca

Se disideri scoprire cosa vedere in Sicilia, oltre al mare cristallino, ai tramonti di fuoco e al turismo di massa, ma non vuoi rinunciare ad una vacanza sul mare, c’è una Sicilia fatta di borghi sul mare, antichi paesini di pescatori che vivono ancora di pesca e tradizioni artigiane. Tra questi vi consigliamo una visita a Sciacca e Cefalù.

  • Sciacca: Conosciuta in tutto il mondo per le sue terme, per il suo colorato carnevale e per la produzione delle ceramiche, Sciacca si presenta come una vera e propria cartolina vivente con i suoi pescherecci pittoreschi che si riflettono nel mare rendendola un gioiellino incastonato nella roccia in provincia di Agrigento. La città sorge su una nota strada archeologica tra Selunite e Agrigento ed è una delle più antiche città dell'isola.

 

 

  • Cefalù: Cefalù é un piccolo borgo medioevale che si affaccia sulla costa della Sicilia settentrionale, si trova a circa 70 km da Palermo. Ai piedi di un promontorio roccioso, Cefalù è una meta balneare che ogni anno attrae diversi turisti, tanto che d’estate, la cittadina arriva persino a triplicare la sua popolazione. Inserito tra I Borghi più belli d’Italia, Cefalù fa parte del Parco delle Medonie e il suo Duomo nel 2015 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

 

 

Le spiagge più belle della Sicilia

Infine, ma non per importanza, tra i posti da visitare in Sicilia, soprattutto se si preferisce una vacanza al mare, ci sono sicuramente le spiagge. A completare la guida per un tour nella terra siciliana ecco l’elenco delle 5 spiagge più belle della Sicilia:

  • Cala dell’Uzzo, San Vito Lo Capo – Una spiaggia dal sapore mediterraneo con la sua vegetazione caratteristica.
  • Spiaggia dei Conigli, Lampedusa – Nel 2013 è stata eletta la spiaggia più bella del mondo;
  • Scala dei Turchi, Realmonte – Scavata nella roccia arenaria erosa nei secoli dall’acqua e dal vento;
  • Cala Rossa, Favignana – Cave di tufo che circondano la spiaggia;
  • Spiaggia di Calamosche, Noto – All’interno della Riserva Naturale di Vendicati si nasconde questo paradiso fatto di sabbia e costoni di roccia.

 

PRENOTA IL TUO VILLAGGIO IN SICILIA