Nonostante la stagione estiva sia vicina allo scadere, sono sempre più numerose le persone, coppie, comitive d’amici e famiglie che stanno prenotando un soggiorno fra il mare e la montagna nelle varie regioni italiane. Tuttavia, quando si decide di partire con i propri bambini al seguito e ci si appresta a fare la valigia per la partenza, una domanda insistente è sempre in agguato: cosa portare in vacanza per i bambini? Che sia al mare, in città o in montagna, decidere cosa portare in valigia è un’operazione importante e da non sottovalutare, specie se desiderate che le vostre vacanze con bambini piccoli filino lisce come l’olio, senza intoppi o dimenticanze.

Se vi state chiedendo cosa portare in viaggio e come preparare le valigie per bambino, è sempre necessario riflettere bene sul proprio itinerario da viaggio e fare una check-list delle cose indispensabili che non potete assolutamente dimenticare o dare per scontate. Ecco dunque i consigli di GB Viaggi su come preparare al meglio i propri bagagli prima di partire con i bimbi in viaggio.

Indice

Cosa portare in viaggio con i bambini? Consigli per una valigia “smart”

Siete quasi pronti per partire per le vostre vacanze con bambini piccoli al seguito, ma come ogni volta che dovete spostarvi da casa una domanda non vi fa dormire sonni tranquilli: cosa mettere in valigia e cosa portare in vacanza per i bambini? Che si tratti di viaggiare con neonati o con bambini più grandicelli, mettere in valigia l’indispensabile lasciando a casa il superfluo deve essere un’operazione da condurre con attenzione, per evitare di trasformare eventuali agi casalinghi in oggetti superflui, se non addirittura inutili e controproducenti, durante una vacanza. Dunque cosa mettere nelle valigie per bambino? La strategia più utile per non dimenticare nulla e non lasciare niente al caso è quella di preparare un bagaglio intelligente, tenendo conto innanzitutto del clima e degli ambienti da visitare, dello stile di vita giornaliero che avranno le vostre vacanze e di quello che invece sarà possibile trovare presso la location del vostro soggiorno.

Nel gergo turistico odierno, questa scelta prende il nome di valigia “smart”, da preparare aiutandosi con una check-list, da spuntare man mano che si mettono le cose nei bagagli e da poter ricontrollare prima di lasciare casa per la partenza. Ottimizzare lo spazio e la funzionalità di capi, oggetti e accessori, è la regola base per una perfetta valigia da viaggi con bambino. Inoltre, se i vostri bimbi hanno già superato i cinque anni d’età, un consiglio è quello di farli sentire parte attiva della preparazione dei bagagli, invitandoli magari a preparare da soli il proprio trolley o zainetto e di scegliere in autonomia quello a cui per davvero non potrebbero rinunciare, neanche durante le vacanze.

Cosa mettere in valigia per bambini e neonati al mare

La destinazione e la scelta del tipo di viaggio è indispensabile per decidere cosa portare in vacanza per i bambini. Se la destinazione scelta è il mare, ad esempio, la regola principale per preparare le valigie per bambino è quella di affidarsi a capi leggeri e comodi che uniscono la praticità nell’utilizzo alla possibilità di essere inseriti facilmente in ogni bagaglio: se si ha in programma una vacanza in uno degli splendidi Family Village di tutta Italia, sarà opportuno mettere in valigia anche qualche capo più carino per le serate in compagnia e le cene al ristorante, mentre se la vostra scelta ricadrà su residence o case vacanze, basterà incrementare la varietà di t-shirt, bermuda, costumi e pigiamini da portare con sé. Un k-way per eventuali piogge improvvise e una felpa leggera faranno sentire voi e i vostri bimbi pronti a qualsiasi evenienza.

Per una vacanza con bambini e neonati al mare, inoltre, è bene non dimenticare le creme solari con un alto valore protettivo, unguenti anti-scottature, pomate e lozioni contro le punture degli insetti, così come un kit medico di primo soccorso e le medicine base per le comuni patologie stagionali. E come dimenticare il divertimento? A mare si ha tanto tempo libero e, si sa, i bambini sono tendenzialmente iperattivi: per questo è importante mettere in valigia secchiello, palette, formine e innaffiatoi da spiaggia, oltre ai principali giochi preferiti anche a casa. Il consiglio è quello di evitare di portarsi dietro consolle e videogiochi: le vacanze con bambini piccoli sono fatte per godere della loro compagnia, dunque evitate possibili isolamenti virtuali.

Cosa mettere in valigia per bambini e neonati in montagna

Se la destinazione è invece la montagna, inevitabilmente la prima differenza rispetto al mare nello scegliere cosa mettere in valigia per i bambini risiede nella pesantezza dei capi d’abbigliamento e in una più accurata e attenta scelta delle scarpette. Ai capi leggeri per le giornate più calde vanno aggiunti pantaloni lunghi e giacche a vento, oltre a morbidi pigiamini per la notte ed a giusto un paio di costumi per eventuali capatine in piscina. Maglia termica, scarponcini da trekking e un k-way antipioggia sono indispensabili nelle valigie per bambino e neonati in montagna, così come un più ricco kit di pronto soccorso. Anche in montagna è opportuno non dimenticare alcuni giochi e oggetti indispensabili per i vostri piccoli, ma senza esagerare: sui monti è ricco di parco giochi e parchi avventura in cui portare i bambini a divertirsi fra percorsi a ostacoli, giostre e passeggiate didattiche in mezzo alla natura.

Per aiutare a compensare la fame e a combattere il mal d’auto nelle tortuose strade di montagna, inoltre, è opportuno mettere in valigia anche biscotti e snack per la merenda, ma soprattutto una busta di caramelle gommose che, oltre ad essere amate dai bambini, li aiutano a combattere il mal d’orecchi per strada. Uno zainetto da escursione con tovaglioli di carta e salviettine umidificate, una coperta e una felpa “da battaglia” fanno parte di quelle accortezze che vi permetteranno di godere di una splendida vacanza in montagna con i vostri bambini al seguito.

Valigie per bambino. Alcuni consigli utili

Se state pensando a cosa portare in vacanza per i bambini, specie se neonati, ci sono ulteriori accortezze a cui fare attenzione a prescindere dalla destinazione scelta. Se si viaggia in aereo, ad esempio, è bene ricordarsi che la quantità massima di liquidi ammessi nel bagaglio a mano è di 100 ml, dunque sarà opportuno adeguare anche il vostro biberon a questa quantità. Limite che, tuttavia, non è più valido una volta superati i punti di controllo: un consiglio utile, dunque, è quello di portare con se il biberon vuoto e riempirlo con i liquidi comprati dopo il punto di controllo dello scalo aeroportuale.

Se invece state viaggiando con neonati o con bambini ancora troppo piccoli per camminare, sarà indispensabile portare con sé tutto l’occorrente, a partire dal passeggino e dagli zaini o marsupi porta bimbo. Biberon, scalda biberon, fasciatoi, culle e tutto l’occorrente per la cura del neonato sono oggetti indispensabili da portare con sé, ma si può anche decidere di non doverli portare se si prenota in uno splendido Family Village, dove le esigenze di bambini e genitori sono sempre soddisfatte grazie alla garanzia di un soggiorno programmato a misura di infanti.