Da sempre l’Italia è uno dei posti più gettonati al mondo in cui trascorrere le vacanze estive, in particolare se si tratta di vacanze al mare nelle cornici più suggestive e spettacolari dell’intera penisola. In particolare in Italia sono diverse le regioni dove il turismo balneare la fa da padrone grazie agli scorci e alle atmosfere mozzafiato tipiche dei litorali costieri e delle splendide spiagge rinomate in tutto il globo. Una fra queste è la Sardegna, fra le due isole maggiori del paese, rinomata non solo per la bellezza e particolarità del suo entroterra quanto per la meraviglia che caratterizza le sue coste per centinaia di chilometri.

Ma come muoversi se ci va in vacanza in Sardegna? Grazie a GB Viaggi ecco una guida ai migliori trasporti Sardegna utile a chi vuole andare in vacanza sull’isola e muoversi all’interno di essa con i mezzi di trasporto pubblici oppure in autonomia con la propria automobile. Ecco dunque quali sono le migliori soluzioni di trasporti per la Sardegna e per muoversi all’interno di essa senza perdersi il meglio delle sue località turistico-balneari e dei punti d’interesse storico-culturale del territorio.

Indice

Come raggiungere la Sardegna via cielo e via mare

Prima di capire come muoversi in Sardegna è necessario sottolineare in che modo poter raggiungere l’isola dall’Italia e dall’Europa continentale. La via aerea e quella via mare sono le modalità più gettonate per raggiungere la Sardegna verso i suoi principali centri.

La regione possiede diversi scali aeroportuali molto ben collegati con le principali città italiane ed europee. I principali sono l’aeroporto di Cagliari Elmas, a circa 7 km dal capoluogo sardo, l’aeroporto di Alghero Fertilia e l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda. Diverse compagnie aeree nazionali e internazionali offrono ogni giorno voli in direzione degli aeroporti sardi, da cui è facile muoversi nel resto della regione grazie alle molteplici soluzioni di trasporti Sardegna a disposizione. In particolare, una delle più battute è il noleggio dell’automobile presso le principali compagnie internazionali presenti agli scali, ideale per chi non vuole sottostare ad orari ed eventuali limitazioni dovute ai mezzi pubblici.

Oltre all’aereo, una soluzione molto gettonata dai turisti per arrivare in Sardegna è la nave o traghetto, una buona alternativa che permette di imbarcare la propria automobile e godere di un panorama mozzafiato durante la traversata, che ovviamente ha un tempo di percorrenza molto più lungo, fra le 8 e le 12 ore in base alla destinazione. Diversi sono i collegamenti tra i porti dell’isola e quelli italiani e internazionali, grazie alle molteplici compagnie che vi operano: il porto di Cagliari è collegato con Civitavecchia, Genova, Livorno, Palermo, Trapani, Napoli e Tunisi; quello di Porto Torres con Genova, Marsiglia e Tolone; il porto di Arbatax possiede un collegamento con Fiumicino così come quello di Olbia anche con Piombino e La Spezia.

Come muoversi in Sardegna in auto, moto e camper

Nonostante la facilità di arrivare sull’isola sia abbinata a trasporti Sardegna pubblici molto efficienti e ben organizzati, il modo migliore per muoversi nell’isola e visitarne ogni scorcio resta comunque l’automobile, o meglio il trasporto in autonomia, dunque anche moto o camper. Arrivando in nave o traghetto è possibile imbarcare il proprio mezzo oppure negli aeroporti è possibile noleggiare quello che più si preferisce.

Pur essendo sprovvisto di autostrade, il territorio della Sardegna è ben attraversato da strade a scorrimento veloce, che permettono di raggiungere agevolmente le destinazioni più battute dal turismo. Una delle arterie principali dell’isola è la SS131 che attraversa l’isola da nord a sud collegando la città capoluogo Cagliari, a sud est dell’isola, alla provincia di Sassari e Porto Torres, dalla parte opposta a nord, passando per Oristano. Da Sassari, a nord dell’isola, c’è una deviazione diretta per Alghero mentre da Abbasanta è possibile imboccare la SS131DCN (Diramazione Centrale Nuorese) che si collega direttamente a Nuoro passando per Olbia e San Teodoro, da cui è facile raggiungere le località turistiche più belle della Costa Smeralda e della Gallura.

Gli spostamenti in auto e moto più gettonati avvengono sulle coste, dove il collegamento principale è caratterizzato da statali litoranee che attraversano le località balneari, dunque molto trafficate in estate. La SS200 e la SS126 percorrono rispettivamente la costa nord e la costa ovest dell’isola, mentre la SS195 e la SS125 percorrono le coste a sud e ad est, offrendo un panorama unico nel proprio genere. Per chi viaggia in camper è opportuno individuare in anticipo le aree attrezzate, dislocate in varie parti del territorio.

Spostarsi con autobus e treni, il meglio dei trasporti Sardegna

Se non si dispone della propria automobile e si è riluttanti a noleggiarne una, il trasporto pubblico in autobus è una scelta molto gettonata da chi cerca trasporti Sardegna comodi ed efficienti. A partire dagli aeroporti o dai centri delle principali province, il servizio pubblico delle autolinee ARST - Azienda Regionale Sarda Trasporti collega non solo le più rinomate località turistiche ma anche alcuni paesi e cittadine dell’entroterra. La compagnia effettua spesso anche un servizio sostitutivo alla ferrovia nelle tratte da Iglesias e Siliqua in direzione di San Giovanni Suergiu e Calasetta, il servizio di linea urbana a Carbonia e delle linee interne sull’Isola di San Pietro, risultando molto efficiente e attenta alle esigenze dei viaggiatori. Per consultare gli orari autobus per muoversi in Sardegna è necessario consultare il sito internet della compagnia ARST.

Un altro ottimo modo per muoversi nell’isola utilizzando le linee pubbliche di trasporti per la Sardegna è il treno. Grazie ai collegamenti ferroviari di Trenitalia Sardegna e di Ferrovie della Sardegna è possibile spostarsi agevolmente in diverse parti della regione approfittando di prezzi e modalità per tutte le tasche. La rete ferroviaria di Trenitalia dispone di una sola tratta che collega Cagliari rispettivamente con Sassari e Porto Torres, con Olbia e Golfo Aranci e infine con Iglesias e Carbonia. Ferrovie della Sardegna effettua invece tratte che collegano Cagliari con Isili e Monserrato, Nuoro con Macomer e infine Sassari con Alghero, Sorso e Nulvi.

Un modo originale per visitare la Sardegna in treno è approfittare del caratteristico Trenino Verde, una vettura di fine ottocento con cui Ferrovie della Sardegna, specialmente durante i mesi estivi, permette ai turisti di visitare parti più inedite e meravigliose dell’entroterra sardo, difficilmente raggiungibili diversamente. Sui siti di Ferrovie della Sardegna e Trenitalia orari e tariffe vi permetteranno di farvi un’idea su come spostarvi in Sardegna in treno e quanto spendere.

Come muoversi in Sardegna in barca e visitare le isole minori

Per i turisti più avventurieri e amanti del mare, una buona soluzione per muoversi in Sardegna alla scoperta degli scorci di mare più suggestivi è quella di spostarsi via mare. Sono diversi infatti i porti turistici dove è possibile noleggiare barche a vela o gommoni oppure approfittare delle escursioni e visite guidate organizzate in loco. Diversi sono i trasporti Sardegna via mare che collegano le coste alle piccole isole minori che si trovano a pochi chilometri. Fra i collegamenti più gettonati ci sono i traghetti che da Palau conducono sull’isola della Maddalena, da cui è possibile raggiungere altre isole come Santa Maria, Spargi e Budelli, o ancora i collegamenti che da Calasetta e Portovesme conducono all’isola di San Pietro.

Vacanze in Sardegna, prenota una vacanza nei migliori villaggi e hotel dell’isola

Ora che conoscete quali sono i trasporti Sardegna e come muovervi all’interno dell’isola è opportuno pensare alla parte più importante per una vacanza da sogno, ovvero la prenotazione e organizzazione del soggiorno. Per godere delle innumerevoli meraviglie che la Sardegna ha in serbo per chi la visita, alle sue diverse latitudini fra mare ed entroterra, per una vacanza perfetta è opportuno prenotare un soggiorno nei migliori villaggi turistici, hotel sul mare e resort della Sardegna. Fra servizi di alta qualità e luoghi da cartolina, l’isola aspetta come ogni anno fiotti di turisti pronti a popolare le sue coste e divertirsi difronte a un mare da sogno. Approfittatene per organizzare il vostro soggiorno con GB Viaggi e vivere dei momenti in riva al mare impossibili da dimenticare.