Se state pianificando una partenza per la stagione estiva ormai alle porte, l’isola di Sardegna si attesta anche nel 2021 fra le regioni privilegiate dal turismo balneare nazionale e non solo. Nel suggestivo Golfo dell’Asinara, tratto di costa a nord della Sardegna fra Stintino e Castelsardo, si trova la splendida città di Porto Torres, uno dei centri turistico-balneari principali della provincia di Sassari.

Se desiderate organizzare le vacanze a Porto Torres qui trovate mappa e indicazioni utili per organizzare un soggiorno in Sardegna indimenticabile, scoprendo dove dormire e i migliori villaggi a Porto Torres, come raggiungere la zona e quali sono le attrazioni da non perdere.

Indice

Mappa

Porto Torres, meta da sogno nel cuore del Golfo dell’Asinara

Sul litorale costiero settentrionale della splendida isola di Sardegna, nel cuore della provincia di Sassari, sorge la rinomata e suggestiva città di Porto Torres che con i suoi circa 22mila abitanti rappresenta uno dei cuori pulsanti dell’autentica Sardegna, a cavallo fra mare e natura incontaminata. Bagnata dal mare limpido e cristallino dell’oceano e solcata internamente da diversi fiumi e relative aree naturali, Porto Torres è a tutti gli effetti una delle migliori attrazioni fra le cose da vedere in Sardegna. Molto amata dai turisti italiani e stranieri Porto Torres Sardegna sconvolge chi vi soggiorna per la maestosità delle sue spiagge, fra lingue di sabbia e scogliere rocciose, ma anche per la vivacità della vita e del divertimento nel cuore della città.

Locali notturni e ristoranti in riva al mare fanno da contraltare a una intensa anima storica e culturale, che affiora dai siti archeologici e dagli antichi Nuraghi tipici della Sardegna ma anche per le chiese, basiliche e i monumenti che fanno capolino nel centro storico, regalando ai turisti una vacanza completa. Importante colonia dell’antica Roma, presumibilmente fondata nel 46 a.C. da Cesare su un vecchio insediamento fenicio, Portotorres è da sempre un importante scalo commerciale della Sardegna come testimoniato anche dallo stesso nome. Se si visita la Sardegna Porto Torres è dunque una delle località da non perdere assolutamente.

I migliori villaggi turistici e hotel a Porto Torres

Dove dormire a Porto Torres?

Se state organizzando una vacanza a Porto Torres per concedervi una pausa dalla routine quotidiana ammirando il fascino e la storia millenaria della Sardegna, abbiamo selezionato i migliori villaggi turistici, residence e hotel dove dormire a Porto Torres e nei dintorni. Qui è possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e assicurarsi il miglior rapporto qualità-prezzo per vivere un’esperienza a cavallo fra il divertimento e la cultura che la Sardegna ha in serbo per chi la visita.

Vacanza a Porto Torres Sardegna è sinonimo di vacanza al mare, la costa dispone infatti di una ricettività sempre più conveniente e con un’ottima reputazione, dove è possibile coniugare l’alta qualità del soggiorno a costi sempre più vantaggiosi grazie alle numerose offerte. Qui è possibile soggiornare in uno dei molti villaggi turistici, hotel e resort della Sardegna posti direttamente sulle caratteristiche spiagge dell’isola, in posizioni dall’alto valore archeologico, naturalistico e paesaggistico.

Villaggio Club La Plage

Villaggio Club La Plage sorge nella zona nord occidentale della Sardegna a Marina di Sorso in provincia di Sassari e direttamente affacciato sul meraviglioso Golfo dell’Asinara, con vista privilegiata dell’isola all’orizzonte. Organizzato in stile resort sul mare, con un corpo centrale con le camere da cui si diramano i punti per le attività e i servizi per il relax e lo sport, la struttura dista dai 50 ai 500 metri dalle fantastiche spiagge della costa con accesso pedonale diretto alla spiaggia attrezzata.

Quanto costa una vacanza a Porto Torres?

Villaggi in Sardegna

STRUTTURE
La Plage Resort

Prezzi medi stagione estiva

GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE
A partire da 462€ pers/sett A partire da 564€ pers/sett A partire da 707€ pers/sett A partire da 524€ pers/sett

Come raggiungere Porto Torres

Per raggiungere Porto Torres Sardegna è possibile usufruire di diversi mezzi di trasporto. La città è infatti ottimamente collegata con il resto delle province dell’isola e possiede diverse soluzioni per i collegamenti da e per l’Italia. Ecco dunque alcune fra le principali soluzioni su come raggiungere Porto Torres e dintorni.

  • In auto: i collegamenti stradali della Sardegna sono ottimali e permettono di muoversi in autonomia con facilità anche se non si è pratici della zona. La principale via d’accesso per la città arrivando in auto è la SS131 che attraversa longitudinalmente la Sardegna collegando Porto Torres con Sassari e Cagliari. Se si proviene da Cagliari, prendere la SS131 in direzione Sassari-Porto Torres e una volta arrivati seguire le indicazioni per il centro. Per chi arriva da Olbia è necessario prendere la S199 e S597 in direzione Sassari-Alghero e continuare sulla SS131 fino a Porto Torres centro;
  • In nave o traghetto: per arrivare in Sardegna via mare dall’Italia esistono diverse soluzioni di navi e traghetti Porto Torres di cui potersi servire. I collegamenti con il porto di Genova, per circa 11 ore di traversata, sono garantiti dalla compagnia Tirrenia che effettua il servizio giornaliero tutto l’anno e dalla Grandi Navi Veloci che effettua traversate da giugno a settembre a giorni alterni. La Grimaldi Lines invece effettua i collegamenti con Civitavecchia, dalla durata di circa 7 ore e con cadenza bisettimanale. Dal porto civico è possibile anche prendere la tratta di traghetti Asinara Porto Torres per visitare e ammirare le meraviglie custodite dall’Isola e dal suo Parco Nazionale;
  • In aereo: il principale scalo aereo nelle vicinanze di Porto Torres è l’aeroporto di Alghero Fertilia-Riviera del Corallo, distante circa 30 minuti di auto dalla città. I collegamenti diretti dall’aeroporto a Porto Torres sono garantiti dal servizio autobus della compagnia regionale ARST che in circa 40 minuti vi permetterà di giungere a destinazione nel centro città;
  • In treno o autobus: per chi sceglie di raggiungere Porto Torres Sardegna in treno o autobus è possibile utilizzare, rispettivamente, un servizio di treni regionali di Trenitalia o di autobus della compagnia locale ARST che portano direttamente in città. In treno la città si trova a 15 minuti da Sassari, 2 ore e 30 da Olbia e 4 ore da Cagliari e basta andare sul sito di Trenitalia per scoprire prezzi e orari treni Sassari Cagliari o verso altre città;

Cosa vedere a Porto Torres e nei dintorni

Punti d’interesse storico-culturale

Se ci si chiede in vacanza a Porto Torres in provincia di Sassari cosa vedere a livello di attrazioni e punti d’interesse storico-culturale, le vostre domande avranno delle risposte entusiasmanti su diversi fronti. Il nucleo centrale della città di Porto Torres Sardegna è infatti situato nel cuore del Golfo dell’Asinara su un territorio di oltre 10mila ettari la metà dei quali costituiti dall’Isola Piana e dall’Asinara. La principale attrazione del comune di Porto Torres è infatti il meraviglioso Parco Nazionale dell’Asinara, caratterizzato da bellezze naturalistiche e diverse testimonianze e siti archeologici. Fra questi, il più importante è senz’altro la suggestiva Necropoli di Su Crucifissu Mannu, edificata attorno al 3200 - 2800 a.C. in epoca neolitica all’interno della quale sono ancora oggi custodite 22 tombe dell’epoca.

Altro importante sito archeologico al nord della Sardegna Porto Torres è la Domus de Janas di Campu Perdu, risalente circa al IV secolo a.C. Anche qui, come in molte zone dell’isola, sono presenti numerosi Nuraghi ubicati appena fuori dal paese tra cui sono assolutamente da non perdere il Nuraghe Biunisi, Nuraghe Monte Elva, Nuraghe Margone e Nuraghe Nieddu. Nella zona a nord-ovest di Porto Torres è situato invece il Parco Archeologico di Turris Libissonis che ospita i resti dell’omonima città e diverse altre testimonianze risalenti all’epoca romana, come ad esempio il maestoso Ponte Romano, fra i più grandi della Sardegna dalla lunghezza di circa 135 metri.

Ma la città di Porto Torres è famosa anche per ospitare il secondo complesso termale della regione, il Palazzo di Re Barbaro, costruito attorno al I secolo d.C. ad accesso prevalentemente pubblico. Durante gli scavi, inoltre, è stato ritrovato il famoso mosaico dell’Orfeo, a cui la domus è stata intitolata, oltre ad altri resti di una abitazione patrizia riccamente decorata con affreschi ed altri mosaici di eccezionale bellezza, ovvero la Domus dei Mosaici. Il simbolo della città, però, è senza dubbio la suggestiva Basilica di San Gavino, fantastica chiesa d’epoca romanica più grande di tutta la Sardegna, edificata su di un’area cimiteriale paleocristiana tra il 1030 e il 1080.

Le spiagge più belle a Porto Torres e dintorni

Porto Torres oltre allo splendido centro storico fra cui perdersi è famosa per avere uno dei mari più belli e suggestivi della regione, anche grazie alla bellezza delle sue numerose spiagge, spesso dotate di stabilimenti balneari e servizi utili per concedersi vacanze all’insegna del relax e del benessere in una cornice da sogno. All’inizio del Lungomare di Porto Torres, sorge la fantastica spiaggia della Renaredda, piccola lingua di spiaggia con delle acque cristalline e dal colore verde smeraldo. Sempre nelle vicinanze del centro abitato, si prosegue verso la spiaggia dello Scoglio Lungo, col suo caratteristico scoglio sommerso per metà e la sua statua di un delfino posto su di una roccia al largo, uno degli spettacoli più suggestivi di tutta Porto Torres.

Un altro famoso lido balneare turistico della città è la spiaggia delle Acque Dolci, di recente costruzione su una zona in cui, prima della costruzione del lido, erano presenti solo delle rocce, mentre oggi si attesta in alta posizione fra le spiagge attrezzate più fornite dell’intera Sardegna, grazie anche all’occhio di riguardo riservato alle persone diversamente abili. Nei dintorni di Porto Torres sarà possibile imbattersi nella spiaggia di Balai, incastonata in una insenatura che mette i bagnanti al riparo dai venti, con un arenile composto per metà da piccoli sassi e per l’altra metà da finissima sabbia. Famosa anche la spiaggia di Platamona, una delle più selvagge di Porto Torres, lunga e con una larghezza che va dai 10 ai 25 metri: nonostante la spiaggia sia ancora incontaminata, in questo tratto di costa sono però presenti numerose strutture ricettive e servizi quali bar, locali e ristoranti.

Vacanze a Porto Torres, un soggiorno indimenticabile nel nord della Sardegna

Ora che sapete come raggiungere e cosa vedere in questa speciale città della Sardegna, non rimane che prenotare una vacanza a Porto Torres nell’estate 2021. Fra le spiagge più belle delle coste dell’intera Sardegna, conosciuta per il suo inestimabile patrimonio storico e culturale, ma anche per le acque cristalline del mare e il divertimento delle sue stagioni estive, Porto Torres è una città di mare capace di coniugare antico e moderno, natura incontaminata e turismo. Non rimane che prenotare un soggiorno nei migliori villaggi turistici, hotel e resort della Sardegna per godere delle peculiarità di questa località turistica.