Il Golfo dell’Asinara si affaccia sul litorale nord occidentale della Sardegna, in un territorio compreso tra l’Isola dell’Asinata a Nord, Punta Scorno a Ovest e Capo Testa ad Est per un totale di 172,5 km di costa.

Paesaggi caratterizzati da una natura incontaminata, colline ricoperte dal verde della macchia mediterranea, rare specie di vegetali e animali, variopinte tonalità delle acque del mare e fondali ancora ricchi di vita, spartiacque tra mare aperto e Golfo dell’Asinara, l’isola a Nord della Sardegna è un mondo a se stante, tutto da scoprire.

L’Asinara, una delle mete preferite dagli amanti della natura, antica dimora dei pescatori,  ricca di bellezze naturalistiche disseminate su oltre 50 km nel territorio di Porto Torres  tra Parco Nazionale e Area Marina Protetta è un vero e proprio paradiso. Il Golfo dell’Asinara con le sue acque dai colori turchesi e sabbia bianchissima vanta alcune tra le spiagge più belle della Sardegna e di tutta l’Italia.

Le più belle spiagge sul Golfo dell’Asinara

Il Golfo dell’Asinara è una zona ricca di litorali bellissimi dove a lunghe spiagge sabbiose si alternano meravigliose calette.  Spiagge dall’aspetto selvaggio di sabbia e ciottoli interrotte da rocce scolpite dal mare, posti perfetti per una pausa rilassante, lontana dal caos della città.

  • Spiaggia La Pelosa: Sicuramente una delle spiagge più belle d’Europa, conosciuta per il suo aspetto paradisiaco, questa celebre spiaggia sul Golfo dell’Asinara è conosciuta per la sua sabbia morbidissima. Il mare qui è caratterizzato da un fondale molto basso, adatto ai bambini. Apprezzata soprattutto per l’azzurro intenso delle sue acque, che quasi rende impercettibile il confine tra il cielo e il mare. Il simbolo di questa spiaggia è la Torre Aragonese che sorge su un isolotto nelle vicinanze, raggiungibile a piedi, attraversando la caletta del La Pelosetta;
  • Spiaggia di Balai: È una spiaggetta che si trova nel comune di Porto Torres, sul Golfo dell’Asinara, una meta molto conosciuta dai turisti estivi che ogni anno sono attratti da questo piccolo angolo selvaggio. Anche qui le acque sono poco profonde e colorate di un brillante verde turchese. Palme e piante aromatiche caratterizzano la zona rendendo l’atmosfera quasi esotica;
  • La spiaggia di Platamona: È la spiaggia più grande del Golfo dell’Asinara e comprende tutta la zona che va da Porto Torres a Castelsardo, un luogo reso magico dalla presenza di lunghe distese di sabbia dorata intervallate da dune sormontate da cespugli di macchia mediterranea;
  • La spiaggia delle Saline di Stintino: molto apprezzata da chi pratica surf e windsurf sia per il suo aspetto estremamente selvaggio, sia perché nei giorni in cui la zona è battuta dal vento la spiaggia regala fantastiche onde da surf. La spiaggia si trova in prossimità di antiche saline, risalenti addirittura al ‘200, dominata dalla Torre delle Saline, costruzione aragonese tra le più antiche di tutta l’isola.

Golfo dell’Asinara: dove soggiornare

Tra le località più belle e pratiche per visitare l’Isola dell’Asinara, molti turisti scelgono Porto Torres, affacciato direttamente sul Golfo dell’Asinara, è uno dei principali porti della Sardegna, un luogo ricco di diversi e importanti siti archeologici che ne testimoniano la storia e la cultura.

Da qui è possibile accedere direttamente al Parco Nazionale dell’Asinara, una riserva naturale, perfetta per una gita nella natura. Porto Torres è una località molto viva d’estate e offre diversi villaggi Sardegna. Grazie al Porto e alle sue spiagge è una zona molto popolare ed economica rispetto ad esempio alla vicina e conosciutissima Olbia.

Un’altra località dove è possibile soggiornare è il villaggio Castelsardo, sempre nel Golfo dell’Asinara, un villaggio interamente incastonato nella montagna e dominato da in castello del XII secolo. Un luogo panoramico e suggestivo dove vale la pena dormire.

Come organizzare la tua vacanza sul Golfo dell’Asinara e organizzare una gita fuori porta sull’isola

I mezzi più utilizzati per raggiungere la Sardegna sono sicuramente la nave o il traghetto e l’aereo. L’aeroporto più vicino al Golfo dell’Asinara è l’Aeroporto di Olbia. In nave o traghetto è possibile raggiungere il Golfo dell’Asinara attraccando a Porto Torres.

L’isola dell’Asinara, se si vuole organizzare una splendida gita fuori porta, è raggiungibile da Porto Torres o da dove partono i traghetti che impiegano circa un’ora e raggiungono Cala Reale. Da Stintino, invece, il percorso è più breve ed i traghetti arrivano in località Fornelli.

Il modo migliore per organizzare una vacanza al mare sul Golfo dell’Asinara rimane in ogni caso quello di affidarsi ad un tour operator con cui è possibile approfittare delle vantaggiose offerte all inclusive dove, nella maggior parte dei casi, è incluso nel pacchetto il transfer e in alcuni casi è addirittura possibile personalizzare la propria vacanza includendo nel pacchetto escursioni e servizi aggiuntivi prenotabili direttamente con un unico click. Affidandosi ad un tour operator è inoltre possibile risparmiare aderendo alle promozioni early booking o last minute.