Spiagge Sardegna, piccole calette, scogliere a picco sul mare e infinite distese di bianca e fine. Sono loro le protagoniste degli oltre 1800 km di costa sarda. Ebbene sì, la Sardegna, nonostante non sia una delle regioni più estese d’Italia, detiene però il primato per la lunghezza della superfice costiera. 

Chi ha intenzione di trascorrere le vacanze in Sardegna, non ha che l’imbarazzo della scelta. 

Ormai facilmente raggiungibile via mare o via aerea in ogni periodo dell’anno, la Sardegna rappresenta una delle mete estive più scelte dai turisti di tutto il mondo. 

E allora ecco una guida delle spiagge Sardegna più belle, tanto belle da togliervi il fiato. 

 

Spiaggia di Tueredda - Cagliari 

La spiaggia di Tuerredda si trova sul promontorio di Capo Spartivento, si estende per oltre 500 mt e si trova a soli 5 km da Chia e a poco più di 50 km dal capoluogo Cagliari. 

Riparata dal maestrale, la spiaggia di Tuerredda può diventare, per i turisti che vi accorrono, un vero e proprio paradiso terrestre formato da fine sabbia bianca e acqua cristallina. Di sicuro si tratta di una delle spiagge più belle della Sardegna.

Dalla spiaggia si può raggiungere, a nuoto o in canoa (allontanandosi per soli 150 mt dalla riva), la piccola verde e selvaggia isola di Tuerredda

Inoltre, in lontananza, si può ammirare il Promontorio di Capo Malfatano, con la sua torre vedetta, raggiungibile anche a piedi. 

La spiaggia di Tuerredda è facilmente raggiungibile a piedi, una volta parcheggiata l’auto negli spazi adiacenti alla strada principale. 

A Teulada, si può sostare liberamente gustandosi tramonti mozzafiato, o si può noleggiare ombrellone con lettino all’interno dei due stabilimenti balneari presenti lungo la spiaggia. 

Un vero paradiso per gli amanti della Sardegna del Sud.

 

Spiaggia La Pelosa - Stintino

Considerata una fra le migliori spiagge della Sardegna e di tutta l'Europa, la spiaggia della Pelosa si estende all’interno del Golfo di Orosei, più precisamente nella zona più esposta a nord ovest. 

Con i suoi oltre 5 km di arenile è considerata una delle spiagge più lunghe della Sardegna. Sabbia bianchissima e acqua limpidissima la fanno da padrona in uno dei palcoscenici naturali più belli della “vecchia ichnusa”. 

A soli tre chilometri dal centro abitato di Stintino, si trova appunto la spiaggia dell’omonimo paese, una delle mete più ricercate e più raggiunte da parte dei turisti italiani e non solo. 

La Pelosa è una spiaggia attrezzata ma durante i mesi estivi è super affollata, a vantaggio delle numerose attività ricettive circostanti.

Dalla Pelosa è possibile ammirare fantastici panorami, su tutti quello sulla bellissima isola omonima della spiaggia con la sua Torre Aragonese e quello sull’Isola dell'Asinara

 

Spiaggia Rosa - La Maddalena 

La spiaggia Rosa è senz'altro uno dei simboli dell'Arcipelago della Maddalena, più in particolare dell'Isola di Budelli

Una meraviglia della natura che deve il nome al colore della sua sabbia, ricca di piccoli frammenti di corallo, granito, conchiglie e gusci di molluschi che appunto le conferiscono questo colore caratterisitico. 

Percorrendo un sentiero ad est della spiaggia, è possibile ammirare il lungo arenile, ma è vietata la balneazione. Se siete però in giro tra le isole dell’Arcipelago, inserite ugualmente la Spiaggia Rosa tra le mete da visitare. 

 

Cala Brandinchi - San Teodoro 

Sulla costa est della Sardegna vi aspetta Cala Brandinchi, chiamata anche la 'Tahiti italiana' per le sue caratteristiche che ricordano molto i colori della spiaggia polinesiana. 

Si tratta di una delle spiagge più conosciute e frequentate della Sardegna, in ogni mese dell’anno, in special modo dal turismo internazionale. 

Si trova nella località di Coda Capo Cavallo, a pochi km da San Teodoro, meta ricercatissima dai giovani turisti, proprio di fronte all'Isola di Tavolara. 

Un'ampia pineta e piccole dune circondano questo sensazionale spettacolo della natura, formato da sabbia bianchissima e acqua limpida, amata in particolar modo dagli specialisti dello snorkeling. 

 

Spiaggia di Is Arutas - Oristano 

Proprio al centro del Golfo di Oristano, si trova il gioiello della costa occidentale sarda. La spiaggia di Is Arutas è un vero e proprio scrigno di quarzi colorati, simili a chicchi di riso. 

Un'autentica oasi di pace e relax, consigliata agli amanti delle escursioni subacquee, grazie alla profondità del fondale. 

Lo spettacolo naturale che offre Is Arutas vale sicuramente il “prezzo” del viaggio.

 

Spiaggia delle vasche - Sant'Antioco 

Se volete godervi un po’ di pace e tranquillità, scappate nell'Isola di Sant'Antioco. Ve ne innamorerete. 

Prediligete i mesi di giugno e settembre. Godetevi quanto di più bello possa offrirvi questa piccola isola legata alla Sardegna da un istmo di terra. 

La spiaggia delle Vasche si trova a pochi chilometri dal centro abitato di Sant'Antioco, ed è una vera e propria oasi di serenità. 

I ciottoli bianchi e levigati della spiaggia invitano in una piccola baia di acqua limpida e calda. Nel mare, di fronte alla spiaggia, nuotando per alcuni metri al largo, si trovano due grandi vasche in muratura di epoca romana che sarebbero state utilizzate per le acque termali, ma in realtà la loro origine è ancora incerta. 

Riparata dal maestrale, è meta sicura per gli amanti dell’Isola.