Le Valli Cupe è una splendida area naturale, uno dei segreti meglio custodito d'Europa. Un vero e proprio paradiso per gli amanti del mare e della natura, ideale per trascorrere un fantastico soggiorno fra cultura, escursioni e relax. 

Per organizzare una splendida gita fuori porta, durante le vostre vacanze in Calabria, la Riserva Naturale delle Valli Cupe è ino dei luoghi più suggestivi della regione. Abbiamo selezionato i migliori villaggi turistici in Calabria nei dintorni della riserva, e alcuni pratici consigli, utili per sapere come e cosa visitare nelle Valli Cupe.

Indice

Mappa

Valli Cupe, alla scoperta della natura incontaminata in Calabria

L’area naturalistica delle Valli Cupe sorge nel cuore della Sila Piccola in Calabria e si estende all’interno di un territorio di circa 650 ettari compreso fra i comuni di Zagarise Sersale. Si tratta di un’area protetta istituita il 21 dicembre 2016 come Riserva Naturale Regionale dopo un lungo lavoro di riscoperta e valorizzazione del patrimonio naturalistico durato oltre vent’anni. Un luogo dalla bellezza estasiante che oggi raccoglie un centinaio di punti d’interesse unici fra cascate, un canyon, rarità botaniche e faunistiche, oltre ad antichi monasteri e resti archeologici risalenti al VI secolo a.C. Definita dal naturalista belga John Bouquet come “il segreto meglio custodito d'Europa”, le Valli Cupe sono la testimonianza di una natura monumentale che sorge nel cuore della Calabria più suggestiva ed inedita. 

Visitare le Valli Cupe è come fare un viaggio all’interno di un autentico museo a cielo aperto fatto di gole e imponenti monoliti immersi nella foresta mediterranea che si alterna a paesaggi agrari e forestali in grado di succedersi tanto rapidamente da disegnare un caleidoscopio di immagini e colori. In questo habitat straordinario, vivono infatti rare specie animali e vegetali come ad esempio il frassino da manna, pianta dalla quale si estraeva la manna, lo zucchero dell’antica Calabria o ancora alberi secolari come un castagno di oltre 500 anni. Per chi sta pensando di andare in vacanza in Calabria prenotare un soggiorno nei migliori villaggi turistici e hotel nei dintorni delle Valli Cupe vi darà la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile alloggiando a due passi da mare incontaminato e splendidi scenari di montagna.

I migliori villaggi nei dintorni delle Valli Cupe

Dove dormire per visitare le Valli Cupe?

  • Villaggio Club Baia dei Gigli
  • TH Simeri Village

Se state organizzando una vacanza in Calabria e nei dintorni per concedervi una pausa dalla routine quotidiana ammirando il fascino e le attrazioni naturalistiche dell’area protetta delle Valli Cupe, abbiamo selezionato i migliori villaggi turistici nei dintorni in cui prenotare un soggiorno da favola con tutti i comfort necessari. Qui è possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e assicurarsi il miglior rapporto qualità-prezzo in una delle zone più affascinanti del territorio calabrese.

Visitare l’area naturalistica delle Valli Cupe significa organizzare una vacanza tra mare e montagna, la cittadina e i dintorni dispongono infatti di una ricettività sempre più conveniente e con un’ottima reputazione, dove è possibile coniugare l’alta qualità del soggiorno a costi sempre più vantaggiosi grazie alle numerose offerte. Qui è possibile soggiornare in uno dei migliori villaggi turistici della Calabria posti a pochi passi dalle caratteristiche spiagge della costa Jonica, in posizioni dall’alto valore naturalistico e storico.

Villaggio Club Baia dei Gigli

Villaggio Club Baia dei Gigli si trova sulla fantastica baia di Capo Piccolo, sito archeologico di Isola Capo Rizzuto. La struttura è immersa in una stupenda cornice naturale a ridosso della caratteristica spiaggia dei Gigli nel cuore dell’area marina protetta di Capo Rizzuto, sorge direttamente sul mare con accesso a una piccola caletta per panorami mozzafiato e a un sentiero di 300 metri fino alla spiaggia attrezzata vicina alla riserva marina protetta. I servizi per il relax e il benessere completano l’offerta di questo splendido villaggio.

TH Simeri Village

TH Simeri Village sorge nella marina di Simeri Crichi, sulla costa Jonica calabrese in provincia di Catanzaro, circondato da una splendida vegetazione mediterranea di ulivi e fiori colorati. La struttura, dotata di splendidi alloggi e di tutti i servizi e le comodità necessarie al benessere e al divertimento dei propri ospiti, è particolarmente indicata per famiglie con bambini. Tramite un breve percorso pedonale si arriva con accesso diretto alla spiaggia riservata agli ospiti, dove la sabbia dorata è lambita dall’azzurro limpido dello Jonio.

Quanto costa una vacanza nei dintorni delle Valli Cupe?

Villaggi in Calabria

STRUTTURE
Baia dei Gigli
TH Simeri

Prezzi medi stagione estiva

GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE
A partire da 252€ pers/sett A partire da 335€ pers/sett A partire da 560€ pers/sett A partire da 432€ pers/sett
A partire da 375€ pers/sett A partire da 745€ pers/sett A partire da 930€ pers/sett A partire da 667€ pers/sett

Come raggiungere la Riserva Naturale Regionale Valli Cupe

La Riserva Naturale Regionale Valli Cupe può essere considerata a tutti gli effetti una delle principali attrazioni naturalistiche del territorio calabrese, vista la maestosità dei suoi punti d’interesse nel cuore della Sila Piccola. Per arrivarci è però necessario raggiungere Sersale, il comune in provincia di Catanzaro che include nei suoi confini la quasi totalità della riserva, nonché i principali punti d’accesso e l’Area Accoglienza Turistica da cui è possibile muoversi alla scoperta di questa meraviglia. GB Viaggi ha individuato per voi le soluzioni principali per raggiungere le Valli Cupe con i mezzi di trasporto pubblici o in autonomia con l’automobile.

  • In auto: per raggiungere l’area delle Valli Cupe in automobile è necessario muoversi in direzione Sersale a partire dai principali centri della regione vicini alla riserva. Da Catanzaro è necessario percorrere la SS106 in direzione Crotone-Taranto fino al bivio per Cropani-Sersale da cui è necessario proseguire fino all’ingresso del paese, per un totale di circa 45 km. Se si proviene dall’interno della Sila, ovvero Villaggio Mancuso, è necessario seguire la SS179 in direzione Spineto fino al bivio per Buturo, da cui proseguire fino a Sersale per circa 40km in totale. Una volta arrivati in paese basta seguire la strada principale fino all’Area Accoglienza Turistica delle Valli Cupe;
  • In aereo: lo scalo aeroportuale più vicino alla Riserva Naturale Regionale Valli Cupe è l’aeroporto internazionale di Lamezia Terme, distante circa 70 km dal comune di Sersale. Da qui una volta atterrati è necessario raggiungere Catanzaro in auto seguendo la SS18 e proseguire come sopra;
  • In treno o autobus: arrivare in treno o autobus fino alle Valli Cupe non è di certo la scelta più consigliata, ma è tuttavia possibile. La stazione di riferimento è quella di Lamezia Terme Centrale, da cui è possibile fare cambio su un treno in direzione Catanzaro Lido. Una volta arrivati è necessario prendere un autobus delle Ferrovie Calabro-Lucane fino a Sersale per poi muoversi in autonomia;

Come visitare e cosa vedere nell’area delle Valli Cupe

Considerata il vero e proprio polmone verde nel cuore della Sila Piccola calabrese, l’area protetta della Riserva Naturale Regionale Valli Cupe si compone di oltre 650 ettari di territorio ricadenti per la maggior parte nel comune di Sersale e in parte in quello di Zagarise, entrambi nella provincia di Catanzaro. Una volta arrivati a Sersale basta infatti seguire la strada principale per raggiungere l’Area Accoglienza Turistica e il CIT - Centro Informazioni Turistiche, da cui è possibile raccogliere il materiale e le informazioni necessarie prima di addentrarsi alla scoperta dei vari sentieri e percorsi inclusi nella Riserva Valli Cupe: qui addetti e guide turistiche esperte potranno accompagnarvi nei tre diversi itinerari escursionistici al modico prezzo di 7€, fornendovi anche le protezioni necessarie durante alcuni dei percorsi. Ecco nel dettaglio quali sono i principali punti d’interesse da non perdere assolutamente durante una visita alle Valli Cupe in Calabria.

  • Canyon
  • Cascata Campanaro
  • Gole e Cascatelle del Crocchio
  • Gigante Buono
  • Cascata dell'Inferno

Canyon

Il Canyon delle Valli Cupe è una delle più interessanti formazioni geologiche d’Italia, originatasi a seguito della lenta azione di scavo esercitata dal torrente omonimo, la cui fonte si trova a circa 700 m di altitudine alle pendici meridionali del Monte Crozze. Lungo oltre 7 chilometri con pareti alte fino a 130 metri, il canyon è ricco di specie vegetali di rara bellezza. Tra queste spicca la presenza della rarissima Woodwardia Radicans (o Felce bulbifera), vero e proprio fossile vivente di cui si sono trovate tracce risalenti a circa 350 milioni di anni fa. Altrettanto ricca è la fauna, rappresentata da specie anche molto rare come la salamandrina dagli occhiali, il nibbio, il gufo reale e comune, il gheppio, il corvo imperiale, l'avvoltoio egiziano. Qui la natura si confonde con il mistero e la leggenda della città perduta di Barbaro, che probabilmente con il suo declino diede origine al centro abitato di Zagarise.

Cascata Campanaro

La Cascata Campanaro è situata in una delle zone più incontaminate della regione, ma allo stesso tempo facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo.  La cascata, alta circa 22 metri, crea un pozza d’acqua, fresca e rigenerante ed è immersa in uno scenario paradisiaco, abbellito dal colore straordinario della roccia che fa da sfondo al salto dell’acqua e arricchito dalla presenza di due felci tropicali molto rare, che fanno assomigliare il sito ad un angolo di foresta equatoriale. Prima di giungere alla cascata, lungo il sentiero, è possibile ammirare un pagliaro, tipica costruzione contadina, i resti di un ponte costruito nel secolo scorso e bombardato durante la seconda Guerra Mondiale (poi ricostruito da maestranze locali), una piccola cascata a più salti che termina in una graziosa pozza naturale e numerose specie di piante come quella dell’aspirina (salice) e l’albero della manna.

Gole e Cascatelle del Crocchio

Le Gole del Crocchio sorgono nel tratto montano dell’antico fiume Arocha (oggi conosciuto con il nome di fiume Crocchio) ed è possibile ammirarle dall’alto di una panoramica balconata in legno che sovrasta il corso del torrente. Per raggiungere le Gole del Crocchio bisogna incamminarsi lungo un sentiero delimitato da una staccionata. Superata la prima parte in salita, ci si lascia alle spalle un vecchio rudere costruito in pietra, per continuare proseguendo su un tratto pianeggiante e poi in discesa fino a raggiungere la Balconata Arocha, una piattaforma in legno con una portata massima di 15 persone, dalla quale poter ammirare, il corso delle acque immerse nella natura selvaggia. Dopo pochi metri si giunge alla cascata del Crocchio, di spettacolare bellezza con le sue acque trasparenti in grado di generare riflessi dai colori scintillanti. Qui si crea un piccolo bacino d’acqua in alcuni punti anche profondo dove potersi immergere e nuotare sfidando la corrente fino ad arrivare sotto la cascata.

Gigante Buono

Con i suoi 5 secoli d’età e un diametro di 8 metri, il castagno monumentale ribattezzato Gigante Buono, è senza dubbio una delle attrazioni più affascinanti della riserva naturale Valli Cupe. L’aggettivo “buono” deriva dal fatto che il castagno sfamava le popolazioni locali nei periodi più difficili. Il castagno, infatti, era conosciuto come “albero del pane” perché dai suoi frutti si otteneva la farina che dava sostentamento alla popolazione locale. Il Gigante Buono vanta una delle circonferenze della chioma più ampie in assoluto tra i boschi della Calabria. Nelle vicinanze del Gigante Buono si possono ammirare i resti di un “pastillaro”, antica struttura destinata all’essiccazione delle castagne.

Cascata dell'Inferno

Il nome di questa suggestiva cascata deriva dalla particolare conformazione, essendo incastrata in un canyon che forma una pozza profonda all’incirca 5 metri che secondo le credenze popolari arriverebbe all'inferno. Si tratta di una delle più suggestive del torrente Campanaro, caratterizzata da un'altezza di 27 metri. Due costoni di roccia a forma di S, uno a destra e l'altro a sinistra della cascata, con la loro imponenza sembrano quasi volerla proteggere e preservare, svelandola lentamente in tutto il suo splendore. Il percorso che conduce alla cascata è molto ripido e ricco di panorami che affacciano sul Golfo di Squillace. Qui è possibile conoscere molte specie vegetali molte rare come l'alloro selvatico e l'acanto, un'erba perenne, tipica dei luoghi ombrosi del Mediterraneo, con grandi foglie che costituivano un motivo naturalistico.

Vacanze in Calabria, un soggiorno da sogno incastonato tra mare e montagna

Ora che conoscete i principali punti d’interesse di questo splendido polmone verde conosciuto come Valli Cupe, non rimane che prenotare una vacanza in Calabria al più presto possibile. Incastonato nel cuore della Sila Piccola della provincia di Catanzaro e non molto distante dalla splendide spiagge della costa Jonica calabrese, la Riserva Naturale Regionale Valli Cupe nel comune di Sersale è un punto di riferimento da non perdere, ideale soprattutto per chi vuole programmare una vacanza soggiornando in uno dei migliori villaggi turistici in Calabria a due passi dal mare e dalle migliori attrazioni della cornice silana. Non rimane che prenotare per garantirvi una visita di questa fantastica zona a ridosso della costa Jonica calabrese.