Considerata uno dei litorali costieri più suggestivi d’Italia la Costiera Amalfitana è una delle mete turistiche più gettonate per una vacanza in Campania. Con le sue falesie e insenature rocciose sormontate dai caratteristici borghi colorati, un tour in Costiera Amalfitana è la scelta ideale per godere di spiagge da sogno immerse nella storia antica grazie alle tante aree archeologiche che testimoniano la presenza greca nel territorio.

Se desideri organizzare le tue vacanze in Costiera Amalfitana, questa guida ti aiuterà a scoprire i migliori villaggi e hotel, cosa vedere e come raggiungere la zona grazie anche al supporto della mappa che trovate qui sotto.

IN QUESTA GUIDA

Costiera Amalfitana, alla scoperta del tratto di costa più bello d’Italia

Considerata da tempo come il tratto di costa più bello d’Italia e da alcuni addirittura più bello d’Europa, la Costiera Amalfitana è una terra affascinante e suggestiva, situata nella parte meridionale della penisola di Sorrento, nella provincia di Salerno in Campania. Con oltre cinquanta chilometri di falesie e alte scogliere a picco sul mare, le coste amalfitane conservano un eccezionale patrimonio naturale.

Famosa in tutto il mondo per le sue bellezze naturalistiche e paesaggistiche la Costiera Amalfitana resta ancora un territorio pulito e incontaminato nonostante durante tutto l’anno sia meta privilegiata dai turisti di tutto il mondo. Questa custodisce però anche un grande patrimonio storico, tradizionale e culturale che ha convinto l’UNESCO nel dichiarare la zona Patrimonio dell’Umanità. Se si visita Positano o Amalfi le cose da vedere sono tante, ma anche gli altri paesi della zona custodiscono meraviglie e territori da scoprire.

Meta ideale per ogni tipo di vacanza, sia in coppia che in famiglia, organizzare un weekend in Costiera Amalfitana o una permanenza più lunga è assolutamente obbligatorio per chi desidera conoscere le meraviglie del mare nel sud Italia. Il litorale nasconde inoltre gioielli tutti da scoprire, come la Grotta dello Smeraldo, la più famosa, scoperta negli anni Venti da un pescatore locale e così chiamata perché la luce che penetra da una fessura, rende la colorazione della parete di un verde acceso.

Nella parte alta della costa amalfitana, lungo la Statale Panoramica 163, si susseguono una serie di magnifici borghi caratterizzati da una morfologia e conformazione particolare. Le case colorate dai caratteristici colori pastello sembrano abbracciare le alte rocce e scogliere, creando un effetto di rara bellezza.

Visitare o organizzare le vacanze ad Amalfi, Positano, Vietri sul Mare o la famosa Sorrento significa infatti approdare nei comuni italiani che, fin dall’Ottocento, trainano il turismo nazionale e internazionale verso l’Italia, regalando ai visitatori meraviglie d’ogni genere, dalla tradizione culinaria alle splendide spiagge.

Una vacanza in Costiera Amalfitana,garantisce infatti, spensierate giornate di mare, grazie alle tante zone balneari (come la bellissima Cetara), pietanze buonissime grazie alle eccellenze enogastronomiche di Castellabate, e ti permetterà di immergerti nella storia antica del territorio, documentata dalle più importanti aree archeologiche dell’Italia meridionale: Paestum e Velia (dichiarati siti UNESCO).

Oltre alla vocazione turistica la Costiera Amalfitana ha conservato la sua tradizione agricola e marinara, così come quella dell’artigianato. Ancora oggi la produzione di limoni e l’industria conserviera del pesce sono attività economiche di traino, così come la tradizione tessile di Positano o le ceramiche di Vietri riescono ancora a far innamorare migliaia di visitatori. Sono dunque tante le meraviglie da scoprire nella Costiera Amalfitana: scoprile tutte grazie a questa guida!

La storia della Costiera Amalfitana

Un tempo la costiera amalfitana era parte dell’Impero Romano.In tutto il territorio sono infatti presenti tante ville patrizie, la più grande si trova a Minori.

Nell’883 Amalfi venne conquistata dal principato longobardo di Salerno, e dopo poco la città si riunì all'Impero bizantino, acquisendo autonomia amministrativa. È fu proprio questa la condizione necessaria che fece sorgere la Repubblica di Amalfi, fiorente repubblica marinara che nel X secolo si trasformò in un ducato.

Il ducato amalfitano conobbe la sua massima potenza tra il X e l'XI secolo, all'epoca del duca Mansone I. Conquistata dai Normanni nel 1136, la Costiera cadde in miseria, anche a causa degli attacchi della Repubblica marinara di Pisa, che gli era rivale. Dal 1811 al 1860 Amalfi divenne capoluogo del Regno delle Due Sicilie, per poi essere formalmente annessa al Regno d'Italia nel 1861.

Panoramica della Costiera Amalfitana

Consigliatissima come meta per vacanze con gli amici o di coppia, è particolarmente apprezzata anche dalle famiglie che vogliono passare un soggiorno tranquillo in bellissime località costiere. Perfetta come destinazione per le vacanze estive grazie al clima caldissimo, alle bellissime spiagge e alle tante aree archeologiche sul mare, la costiera amalfitana si conferma la location ideale per godere di giornate di mare e della buona gastronomia che offre il territorio campano.

Le persone che hanno soggiornato in Costiera Amalfitana hanno espresso un voto positivo con un punteggio di 9/10. Il punteggio è stato calcolato valutando tutti servizi offerti dal territorio: dall’accoglienza delle strutture ricettive, all’intrattenimento, ai servizi turistici offerti.

Come raggiungere la Costiera Amalfitana

costiera-amalfitana-auto

In auto

Per arrivare in Costiera Amalfitana in auto da nord bisogna percorrere l’Autostrada A3 Napoli-Salerno e uscire a Vietri sul Mare. Da lì percorrere la Strada Panoramica 163 e prendere l’uscita in corrispondenza del borgo da raggiungere. Da sud percorrere l’Autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria fino a Vietri sul Mare, dopodiché il percorso è invariato

costiera-amalfitana-treno

In treno

Per arrivare in treno in Costiera Amalfitana occorre raggiungere la stazione centrale di Napoli e da lì prendere un treno regionale fino alla stazione di Salerno. Dalla fermata difronte la stazione di Salerno prendere la linea Salerno-Amalfi dei bus SITA per raggiungere i vari comuni della costa amalfitana. In alternativa, sempre da Napoli si può raggiungere direttamente Sorrento con uno dei treni della Circumvesuviana e poi spostarsi da comune a comune con gli autobus SITA

costiera-amalfitana-aereo

In aereo

Dall’Aeroporto di Capodichino di Napoli è possibile arrivare in Costiera Amalfitana con gli autobus della società Curreri che conducono fino a Sorrento da cui cambiare autobus per raggiungere il comune che si desidera. In alternativa, con il servizio Alibus è possibile raggiungere sia la stazione dei treni che il porto di Napoli da cui poter prendere treno o autobus.

Come muoversiin Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana nel suo complesso è una zona molto vasta e ricca di punti d’interesse, tanto che forse non basterebbe una settimana di viaggio intenso per goderne di tutte le principali meraviglie. Se desideri muoverti comodamente e senza orari da un comune all’altro, per scovare spiagge e territori nascosti o visitare ogni angolo, allora l’automobile è la scelta ideale. Se invece vuoi goderti le coste amalfitane un po' alla volta, trascorrendo pochi giorni in un solo paese, allora l’ideale è sempre poter comodamente circolare a piedi e godere di questi fantastici luoghi. Per fare un salto di poche ore in un paese vicino basterà servirsi dei collegamenti via autobus senza intoppi o difficoltà.

Informazioni utili per le vacanze in Costiera Amalfitana

Centri di informazioni turistiche
  •  Ufficio Turistico Amalfi
  •  Indirizzo: Via delle Repubbliche Marinare, 11, Amalfi - Salerno
  •  Tel: 089 87110

 

Luoghi di culto
  •  Duomo di Sant'Andrea
  •  Indirizzo: Piazza duomo 1, Amalfi
  •  Tel: 089 873558

 

Servizi di emergenza
  •  Pronto Soccorso: Ospedale Gragnano
  •  Indirizzo: Gragnano NA
  •  Tel: 392 766 7916
  •  ASL Salerno 
  •  Indirizzo: Ravello SA
  •  Tel: 089 935 8180

 

Orari esercizi commerciali
  •  Negozi: periodo Invernale dalle 8.30 alle 13 e dalle 17 alle 20 - periodo estivo - dalle 9 alle 14 e dalle 16.30 alle 20.15
  •  Bar e Ristoranti: periodo invernale dalle 8 alle 23 - periodo estivo dalle 6 alle 3 

 

Costiera Amalfitana: 5 cose da fare

Ecco 5 posti assolutamente da visitare se sei in vacanza in Costiera Amalfitana:

  • Amalfi
  • Positano
  • Vietri sul mare per scoprire l’arte della ceramica
  • Borghi di Minori e Maiori
  • Parco archeologico di Paestum e Velia

Amalfi

AMALFI

Insieme a Venezia, Genova e Pisa, la città di Amalfi è stata una delle Repubbliche Marinare che hanno fatto la storia del Mediterraneo e ancora oggi restano numerose tracce di quell’epoca gloriosa, a partire dal Museo Arsenale, cantiere in cui venivano realizzate le imbarcazioni della flotta. il Museo della Carta e il celebre Duomo di Amalfi sono fra i punti d’interesse da non perdere, così come la fontana di Sant’Andrea, da poco restaurata e tornata all’antico splendore.

Positano

Positano

Per fama e frequentazioni Positano si contende con Amalfi il ruolo di regina della Costiera Amalfitana. A Positano è possibile passeggiare tra le stradine strette, fra le tradizionali boutique o godere dei paesaggi meravigliosi come quelli che regala il sentiero degli Innamorati. Fra le cose da vedere a Positano non si può perdere la Chiesa Santa Maria Assunta o le splendide Spiaggia Grande e Spiaggia del Fornillo ai piedi del paese.

Vietri sul Mare e l’arte della ceramica

Vietri

Se si visita la Costiera Amalfitana, non si può non fare tappa a Vietri sul Mare per ammirare in particolar modo la spettacolare tradizione artigianale della lavorazione della ceramica. Il Museo della Ceramica Vietrense, ad esempio racchiude appieno l’essenza dell’arte dei maestri ceramisti del luogo, un'arte che ancora si tramanda da una generazione all’altra. Da vedere assolutamente anche la Chiesa di San Giovanni Battista, riconoscibilissima per la sua vecchia cupola che spunta dalle case.

I Borghi di Maiori e Minori

MINORI-MAIORI

I borghi di Maiori e Minori sono spettacolari e sono particolarmente adatti per una vacanza in famiglia con i bambini. Con spiagge ampie, lungomare accessibile e minore presenza di salite e scalinate rispetto ai borghi vicini, questi due borghi custodiscono alcune meraviglie: a Minori una splendida Villa Romana del I secolo d.C. che oggi rappresenta una delle principali attrazioni assieme alla Basilica minore di Santa Trofimena; Maiori si trova invece sulla foce del fiume Regghina.

Parco archeologico di Paestum e Velia

PAESTUM-VELIA

Il Parco Archeologico di Paestum e Velia è una bellissima area archeologica da visitare al tramonto, quando i templi e le strutture presenti si tingono di rosso. I bellissimi templi di Hera e di Nettuno sono perfettamente conservati e sono immersi all’interno di una vasta area verde dove sono disseminati reperti greci e romani. Qui potrete ammirare il foro, l'anfiteatro, il comizio, la piscina, il mercato, le tabernae, le terme e le case. Non ci sono solo i templi, a Paestum, c'è una città intera di origine romana dove tutta l’oggettistica è stata conservata all’interno del museo adiacente.

COME ARRIVARE: Via Magna Grecia, 919

DURATA CONSIGLIATA DELLA VISITA: più di 1 ora

PREZZO DEL BIGLIETTO:12€ il biglietto intero, 2 € il biglietto ridotto (ragazzi dai 18 ai 25 anni)

ORARI:tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:30

Le 3 spiagge più belle della Costiera Amalfitana

  • Spiaggia del Duoglio – Amalfi
  • Baia di Erchie – Maiori
  • Spiaggia di Castiglione – Ravello

Spiaggia del Duoglio – Amalfi

Composta da scogli e piccoli sassi, una spiaggia dal mare cristallino per via dei giochi di corrente. Per accedervi, bisogna scendere 400 gradini, in alcuni casi anche ripidi, Non adatta a chi ha problemi di difficoltà motoria. Dopo gli scalini ti troverai però un bel sentiero pieno di natura che ti porterà fino alla spiaggia. Questo angolo paradisiaco si può raggiungere anche in barca, evitando così la fatica di fare le scale, inoltre la spiaggia è ben attrezzata e si possono noleggiare ombrelloni o usufruire del ristorante dove gustare il cuoppo di alici e tante altre prelibatezze.

Baia di Erchie – Maiori

La baia di Erchie si trova a Maiori ed è circondata da suggestive pareti rocciose ricoperte dalla rigogliosa macchia mediterranea. Oltre alla spiaggia principale dove si affacciano le casette del paesino, esistono tante calette di rara bellezza come la spiaggia di Cauco, che si raggiunge solo via mare dalla spiaggia di Erchie. Erchie di trova tra Cetara e Maiori sulla Statale Amalfitana 163, la spiaggia si raggiunge attraverso la scalinata dove in cima si trovano dei parcheggi.

Spiaggia di Castiglione – Ravello

Ravello, il cui centro storico si trova su di uno sperone roccioso, ha uno sbocco sul mare: la spiaggia di Castiglione, alle porte del vicino borgo di Atrani. Oltre che via mare, la suggestiva caletta è facilmente raggiungibile percorrendo la SS 163 Amalfitana, dopo aver percorso una scalinata di quasi 200 gradini. La spiaggia è molto piccola ed è chiusa da un lato dalla cittadina di Castiglione con le suggestive casette colorate, mentre, dall'altro lato, si staglia il caratteristico borgo di Atrani, con la Chiesa della Maddalena ed il suo inconfondibile campanile. Essendo circondata da rocce, sulla spiaggia fa buio presto, quindi si consiglia di andare idurante la mattina.

Potrebbe interessarti:

Spiagge-Campania

Conosciuta come una delle più suggestive e rinomate destinazioni per il turismo balneare in Italia, la Campania è un vero e proprio tesoro di spiagge paradisiache. Le migliori le abbiamo raccolte in questa guida.

Quando andare in Costiera Amalfitana

Il periodo migliore per visitare la Costiera Amalfitana è in Estate, da maggio a settembre. In estate sono migliaia i turisti che affollano le strade del centro storico e la parte costiera, per godersi un weekend in Campania o una vacanza al mare fra relax e visite guidate. In Costiera Amalfitana sono inoltre presenti diversi villaggi turistici e hotel direttamente sul mare che offrono un soggiorno a due passi dalla spiaggia, ma anche divertimento e sport.

  • Periodo migliore: da maggio a settembre, periodo in cui è possibile andare al mare, e godere del clima più mite, o ad aprile in primavera.
  • Periodo da evitare: nessuno in particolare. I mesi invernali scoraggiano le attività all’aperto e non si può andare al mare.
Costa Amalfitana
TEMPERATURE
Ambiente
Mare
Precipitazioni
MESI
GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE
14°C 14°C 15°C 17°C 20°C 24°C 27°C 28°C 26°C 23°C 19°C 16°C
15°C 14°C 15°C 16°C 18°C 21°C 24°C 25°C 24°C 22°C 19°C 16°C
54mm 39mm 26mm 21mm 8mm 3mm 2mm 3mm 25mm 47mm 68mm 32mm

 

Organizza la tua vacanza in Costiera Amalfitana

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per organizzare la vacanza perfetta in costiera amalfitana, non ti rimane altro che prenotare. La zona, con le sue fantastiche spiagge e i diversi punti d’interesse storico-culturali, ti aspetta per garantirti uno splendido soggiorno fra mare e templi.

Affrettati, prenota una vacanza in Costiera Amalfitana, con il nostro Tour Operator sarà un gioco da ragazzi.