Sono diversi gli italiani che ogni giorno decidono di andare in vacanza con animali e organizzare un viaggio senza rinunciare alla compagnia dei propri amici a quattro zampe e non solo. Viaggiare con animali è sinonimo di divertimento ma rende necessaria la ricerca di strutture e alberghi che accettano animali, sempre più numerose in Italia.

Ecco una serie di consigli e suggerimenti utili per godervi una vacanza con animali in totale serenità garantendo a loro e a voi stessi la più totale sicurezza e comodità.

Indice

L’Italia, il paese più Pet-Friendly in Europa

Sapevate che l’Italia è la destinazione preferita dai proprietari di animali domestici? Andare in vacanza con animali è infatti molto semplice in Italia, grazie alla diffusissima presenza di alberghi che accettano animali, villaggi pet-friendly e bed & breakfast adatti agli amici a quattro zampe e villaggi turistici con intere zone e settori dedicate al viaggio con animali.

Inoltre sono tanti i paesaggi e le zone naturali d’Italia per organizzare escursioni o week end con il cane, oppure andare al mare nelle bellissime spiagge del sud Italia senza rinunciare alla compagnia dei propri animali domestici.

Il Bel Paese si attesta ai primi posti in Europa anche per quanto riguarda l’ingresso consentito ad animali nelle principali località turistiche e strutture ricettive. Un dato sicuramente rilevante visto che sempre più persone ogni anno scelgono di adottare degli animali domestici e viaggiare insieme a loro organizzando una vacanza al mare o in montagna con animali al seguito.

Consigli per una vacanza con animali in sicurezza…

Per andare in vacanza con animali è bene ricordare a tutti i turisti che prima di ogni viaggio è consigliato tenere l’animale domestico a digiuno o al massimo dare loro del cibo secco. Se viaggiate in auto è necessario applicare ai vetri delle piccole tende parasole per evitare che la luce del sole dia loro troppo fastidio. Quando si è fermi in autogrill è inoltre consigliato non lasciarli mai da soli in auto, cercando di bagnare loro sempre il musetto o la fronte per garantire una continua sensazione di freschezza.

Quando si programma una vacanza con animali fuori dal proprio Paese è bene dunque organizzarsi per tempo in modo tale da poter adempiere agli obblighi previsti dalla regolamentazione sanitaria e procedere alle eventuali vaccinazioni. E’ dunque necessario conoscere gli obblighi sanitari richiesti dalla nazione dove si intende recarsi o anche i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime o ferroviarie che si pensa di utilizzare. Per chi vuole viaggiare con il cane o il gatto verso il Regno Unito ci sono ad esempio regole ben precise che non si possono ignorare.

Regole e condizioni per viaggiare con animali in aereo, treno, navi e traghetti

Andare in vacanza con i nostri amici animali può a volte risultare più complicato del previsto specie quando è necessario prendere l’aereo, il treno o altri mezzi pubblici. Le regole e le condizioni di trasporto variano infatti in base ai diversi mezzi di trasporto utilizzati per viaggiare con animali. Ecco alcuni consigli per viaggiare comodamente con i propri animali senza incorrere in spiacevoli sorprese.

Viaggiare con animali in aereo

Prima di prenotare il viaggio in aereo con i propri animali è bene informarsi se la compagnia scelta consenta il viaggio dell’animale in stiva o a bordo in cabina. Nella maggior parte dei casi per gli aerei internazionali vige la seguente regolamentazione:

  • I cani e gatti fino a 10 kg possono viaggiare in cabina, con apposito trasportino, purché non disturbino il resto dei passeggeri del volo;
  • I cani sopra 20 kg devono viaggiare in stiva con apposito trasportino o gabbia, a discrezione della compagnia aerea l’utilizzo della museruola;
  • I cani guida per non vedenti possono viaggiare con il passeggero, purché muniti di guinzaglio o museruola per tutta la durata del viaggio;
  • Gli animali portati in viaggio devono essere vaccinati e di sana costituzione, non è possibile far viaggiare animali malati o affetti da patologie particolari;
  • Per i viaggi all’estero è necessario che il cane abbia il passaporto;
  • Canarini e piccoli animali possono viaggiare in cabina se chiusi in una gabbietta;

E’ comunque consigliabile informarsi preventivamente sul regolamento di ciascuna compagnia aerea poiché ad oggi non esiste ancora una regolamentazione unica per viaggiare con animali per tutte le compagnie.

Viaggiare con animali in treno

I cani guida per ciechi sono ammessi gratuitamente per qualsiasi tipologia di treno e classe. Per viaggiare con animali su treni che vanno all’estero, un recente certificato di vaccinazione antirabbica è ormai indispensabile per entrare in alcuni paesi dell’UE. Restrizioni e diverse modalità di trasporto sono invece previste a seconda del tipo di treno che si intende prendere.

In generale cani, gatti, pesci, volatili e altri animali domestici di piccola taglia possono viaggiare in treno purché chiusi in un’apposita gabbietta, salvo particolari divieti. I cani di grossa taglia possono viaggiare liberi solo se lo scompartimento è stato interamente prenotato che prevede la successiva disinfezione a carico del proprietario. Muniti di guinzaglio e museruola i cani di grossa taglia possono viaggiare anche nello scompartimento se non recano disturbo al resto dei passeggeri.

Viaggiare con animali in nave e traghetto

Per quanto riguarda brevi traversate su navi e traghetti, su alcune compagnie di navigazione viene richiesto il certificato di buona salute del veterinario per i cani e, nel caso di trasferimenti in Sardegna, è richiesta la vaccinazione antirabbica. Sui traghetti i cani sono ammessi con guinzaglio e museruola i gatti nell’apposito trasportino. In particolare:

  • I cani di piccola taglia possono viaggiare in cabina con il padrone, previo consenso delle altre persone a bordo; in alcuni casi non è necessaria la museruola;
  • I cani di taglia grande o media possono alloggiare negli appositi canili di bordo ma, generalmente, è permesso tenerli sul ponte con il padrone se muniti di guinzaglio e museruola.

In tutti i casi, comunque, è consigliabile portare con sé il libretto sanitario del proprio animale, dove sono elencati tutti i vaccini e le cure effettuate. Viaggiare con i nostri amici a quattro zampe non è impossibile, basta rispettare queste semplici regole e assicurarsi che i pelosi siano in buona salute, vaccinati e regolarmente registrati per i viaggi all’estero.

Destinazioni e consigli per andare in vacanza con animali

Vacanze con animali al mare

Attenzione, troppo sole e troppi bagni possono fare male anche ai nostri amici animali domestici. Gli orari mattutini e serali sono i più indicati per andare al mare con il cane e ricordiamo sempre che la sua digestione è più lunga della nostra. Per andare in vacanza al mare con animali è opportuno scegliere villaggi, hotel e stabilimenti attrezzati alle loro esigenze, in cui è possibile trovare aree riparate con acqua, pappa, docce per rendere anche il tuo soggiorno con animali più piacevole e meno impegnativo. Dopo una bella nuotata una doccia è indispensabile anche per il nostro animale domestico, in modo da alleviare la sete ed evitare problemi cutanei.

Vacanze con animali in montagna

Organizzare un week end con il cane in montagna è un’idea vincente per pianificare un soggiorno a cavallo fra escursioni divertenti e relax in un contesto di aria fresca e pulita. Luoghi incontaminati, clima fresco e maggiore silenzio renderanno unica una vacanza con animali domestici in montagna. Se non abituati evitiamo di sottoporre gli animali a lunghi trekking o cerchiamo una difficoltà progressiva per evitare di stancarlo troppo. Attenzione anche alla fauna rurale e agli insetti: al ritorno da ogni escursione con il cane o altri animali è consigliato sempre controllare il pelo per evitare contagi di zecche o semplici forasacchi e spighe che sanno essere per loro particolarmente fastidiose.