Bonus Vacanze, più di un milione di sconti erogati in un mese

Sono sempre più numerose le famiglie che hanno richiesto il bonus vacanze per la stagione estiva 2020. L’incentivo fino a 500 euro pensato dal governo per rilanciare il turismo italiano si è dimostrato una strategia vincente. “Superato il milione di bonus vacanze erogati e continuano ad aumentare le strutture ricettive che aderiscono a questa importante iniziativa che supporta il turismo e la spesa delle famiglie a reddito medio basso”. Ad affermarlo è il ministro per il turismo Mario Franceschini che, in una recente nota stampa, aggiunge “sono oltre 140 mila le famiglie che hanno già speso i bonus in circa 10mila strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro. “Numeri in crescita – continua Franceschini – per un valore economico pari a 450 milioni di euro. Un modo efficace per sostenere le imprese turistiche e le famiglie italiane. Ma in vacanza occorrono comunque prudenza e rispetto delle regole".

Il Bonus Vacanza fa parte delle iniziative previste dal “Decreto Rilancio” e offre un contributo fino a 500 euro da utilizzare per soggiornare negli hotel e nei villaggi turistici di tutta Italia.

Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate riportati dal Mibact la ripartizione territoriale delle spese degli italiani sta avvenendo tra le regioni con un trend non molto difforme dai normali flussi del turismo interno. Le prime tre regioni in cui si sono concentrate le spese sono: L’Emilia Romagna 13% del totale, la Puglia con il 10% e la Toscana con il 7%, dove nell’insieme è stato speso il 16% dei bonus per un valore di più di 9,5 milioni di euro.

I dati del Bonus in Calabria.

Sono sempre più numerose le famiglie che scelgono le mete estive guardando al numero di strutture che accettano il bonus vacanze. Ad oggi sono circa 150mila i nuclei familiari che hanno già speso i bonus in oltre 10mila strutture immettendo nel mercato turistico oltre 60milioni di euro. Solo in Calabria sono stati usati 7859 bonus. Tanti i turisti che hanno scelto di soggiornare in Calabria in questa particolare stagione relativamente compromessa dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19. La Calabria si posiziona sul podio delle mete più visitate, come ha recentemente affermato anche il New York Times. Dati incoraggianti per un settore che avrebbe potuto essere seriamente compromesso a causa della pandemia globale. Ad incoraggiare i turisti nella scelta della Calabria come destinazione di viaggio, ha sicuramente contribuito il basso tasso di contagio registrato durante il lockdown, oltre che alle indubbie bellezze del territorio e alla possibilità di trovare tante strutture che offrono pacchetti di “vacanza serena”. L’incentivo messo a disposizione dal governo è stato un notevole aiuto per tutti coloro che, nonostante la ristrettezza delle finanze, non ha voluto rinunciare ad una meritata vacanza. Solo in Calabria il valore economico apportato dall’erogazione del Bonus è pari a 3.737.661 milioni di euro. Ecco i dati della Regione ripartiti per provincia: nella provincia di Cosenza sono stati già erogati 3.895 bonus per un valore di 1.860.056 euro, nella provincia di Catanzaro 657 per un valore complessivo di 311.202, a Reggio Calabria erogati 207 incentivi per un importo di 97.271 euro e a Vibo Valentia 2.268 per un valore di 1.070.796 euro.

Gb Viaggi vince la scommessa dell’incentivo per le vacanze

Una scommessa vinta per Gb Viaggi che ha puntato molto sul bonus vacanza facendone una vincente strategia commerciale. L’agenzia, oltre ad aver aderito all’incentivo con tutti i suoi club, è stato il primo t.o a scommettere sull’anticipo, sotto forma di sconto immediato per il pagamento dei servizi prestati dall’agenzia. “Oltre l’80% degli utenti che hanno prenotato – spiega Domenico Stefanelli, direttore delle vendite – ha richiesto l’incentivo, un aiuto che insieme ai sacrifici costanti di tutti i collaboratori dell’azienda e alle intuizioni dell’area commerciale hanno contribuito a chiudere una stagione con grandi risultati, nonostante le tante incertezze”.

I dati evidenziano inoltre che le famiglie stanno scegliendo di trascorrere le proprie vacanze in strutture che aderiscono all’iniziativa, ma soprattutto la scelta è legata ai parametri di sicurezza garantiti all’interno dei villaggi turistici. Gb Viaggi, consapevole di quanto il Covid abbia segnato la quotidianità di milioni di persone, cambiandone le abitudini e il modo di pensare alle proprie vacanze ha ideato pacchetti su misura per i suoi clienti. La sicurezza è diventata un prerequisito essenziale per i visitatori che scelgono di non rinunciare alle proprie vacanze. Con il pacchetto “vacanza serena” Gb Viaggi ha voluto mettere a disposizione una serie di servizi per garantire a tutti gli ospiti una vacanza in totale sicurezza.

Chi e come può richiedere il Bonus Vacanze

Il bonus può essere richiesto e viene erogato solo in forma digitale. Può essere richiesto e speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 ed è destinato ai nuclei familiari con Isee fino a 40.000 euro. L’importo è modulato secondo la numerosità del nucleo familiare per un massimo di 500 euro per un nucleo composto da tre o più persone, 300 euro per le coppie e 150 per i singoli. Per ottenerlo è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale (Sistema Pubblico di Identità digitale o Carta d’Identità elettronica). Il bonus attribuito sarà identificato tramite QR Code, perciò non è necessario stamparlo, ma potrà essere sempre a disposizione sul tuo smartphone. Ti basterà comunicarlo alla struttura dove hai deciso di trascorrere le vacanze. Il bonus deve essere speso in un’unica soluzione presso una sola struttura turistica ricettiva in Italia.