INDICE

Bandiere verdi: di cosa si tratta?

Quello delle bandiere verdi è un prestigioso riconoscimento assegnato sin dal 2008 grazie al contributo di oltre 2500 pediatri italiani ed europei che ogni anno selezionano e premiamo le località in cui, oltre all’acqua bassa e alla sabbia, trovano spazio anche giochi, spazi dedicati al cambio pannolino e all’allattamento ma anche gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti per i più grandi.

Bandiere verdi: perché sono importanti?

Non tutte le spiagge sono adatte ai bambini. Lo sanno bene i genitori impegnati a cercare le migliori soluzioni per trascorrere delle vacanze all’insegna del divertimento e della spensieratezza, ma senza rinunciare alla sicurezza. Ecco dunque che le spiagge insignite dell’ambito riconoscimento delle bandiere verdi sono praticamente perfette per i più piccoli, caratterizzate da acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per costruire torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio.

Bandiere verdi 2020: Calabria prima in Italia

C’è una classifica che vede la Calabria primeggiare in Italia. Si tratta di quella relativa alle bandiere verdi 2020. Delle 144 località italiane insignite del riconoscimento, sono ben 18 quelle calabresi le cui spiagge Calabria sono risultate a misura di bambino. In questa speciale classifica, la Calabria si posiziona davanti alla Sicilia e alla Sardegna che occupano a pari merito il secondo posto con 16 bandiere verdi conquistate. In terza posizione spunta la Puglia. Le bandiere verdi verranno consegnate ufficialmente il 27 giugno durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà ad Alba Adriatica in Abruzzo, capitale italiana delle spiagge ideali per i bambini.

Bandiere verdi 2020: la lista delle 18 località calabresi

  • Provincia di Catanzaro: Santa Caterina dello Jonio, Soverato e Squillace.
  • Provincia di Cosenza: Cariati, Mirto Crosia-Pietrapaola e Praia a Mare.
  • Provincia di Crotone: Cirò Marina-Punta Alice, Isola Capo Rizzuto e Torre Melissa.
  • Provincia di Reggio Calabria: Bianco, Bova Marina, Bovalino, Locri, Roccella Jonica, Palmi, e Siderno.
  • Provincia di Vibo Valentia: Capo Vaticano e Nicotera.