Viaggiare leggero: l'arte di preparare il bagaglio a mano. Una filosofia chiamata minimalismo

Un po 'per risparmiare, un po' per comodità, viaggiare leggeri sta diventando man mano una vera e propria filosofia che va al di là delle tecniche di preparazione di una semplice valigia. Viaggiare leggeri, anche in senso traslato, significa dare più valore all'esperienza e al vissuto attribuendo sempre meno importanza alle cose. Less is more! Quante volte lo abbiamo sentito dire? Per molti questa tendenza sta diventando un vero e proprio mantra che si lega perfettamente alla filosofia minimalista. Prima di addentrarci nei trucchi e nei consigli di un bagaglio a mano minimal è utile capire che cos'è il minimalismo e perché è utile usarlo quando si prepara la valigia.

Quando si sente parlare di minimalismo, si pensa a qualcosa da eliminare, a qualcosa che non è concesso possedere. Nulla di più falso! Il concetto portante della filosofia minimalista è l'eliminazione del superfluo per dare maggiore valore a ciò che si ritiene più importante. Come sosteneva Antoine de Saint-Exupéry, il noto scrittore del Piccolo Principe: “La perfezione non si ottiene quando non c'è più nient'altro da aggiungere, ma quando non c'è più niente da togliere”. Del resto, se si elimina il superfluo rimarranno più soldi ed energie da investire in ciò che più conta: l'esperienza. L'anima del minimalismo espressa inizialmente dal movimento artistico newyorkese degli anni '60 e si adatta perfettamente anche alla vita del viaggiatore, soprattutto chi ama partire con uno zaino sulle spalle o con un solo bagaglio a mano in cui chiudere solo lo stretto indispensabile. Viaggiare leggeri è un'arte che si impara con il tempo e che alla lunga spesso comporta anche una metamorfosi interiore. Più leggero è il bagaglio, più leggera sarà la mente e migliore sarà il viaggio.

Sono tante le ragioni per cui scegliere di viaggiare leggeri. Primo tra tutti è sicuramente il risparmio. Chi ama organizzare viaggi low cost, soprattutto chi solitamente approfitta delle numerose offerte last minute o last second, certamente avrà sperimentato che più sono i bagagli maggiore sarà il prezzo del biglietto. E allora la domanda amletica che sorge spontanea sarà: Mi serve davvero tutto quello che sto portando? Oltre al risparmio di soldi un altro fattore molto importante è il risparmio di tempo sia nella preparazione del bagaglio a mano, sia per il tempo perso in aeroporto al momento di imbarcare la valigia o di attenderla sul nastro una volta atterrati. Avere un bagaglio meno ingombrante, poi, facilita gli spostamenti.

Ci sono però dei casi in cui diventa molto difficile preparare le valigie. Chi ha bambini piccoli, ad esempio, capisce molto bene quest'estrema complicazione. Ogni cosa potrebbe essere utile e praticamente finisce in valigia tutta la casa. Stanchi di pensare a tutto si finisce sempre di dimenticare le cose essenziali. Riuscire a preparare un bagaglio a mano ridotto al minimo indispensabile diventa quindi una vera e propria necessità.

Panico da bagaglio a mano? Cosa si può portare a bordo

Complici le regole sempre più rigide delle compagnie low cost ridurre il peso del proprio bagaglio a mano è diventato indispensabile non solo per non pagare tariffe aggiuntive, ma anche per la sensazione di sicurezza che offre la possibilità di tenere il tuo zaino o il tuo trolley sempre sotto controllo.

Cosa si può portare nel bagaglio a mano? Qual è il peso massimo consentito? E le misure? Come faccio a mettere tutto in valigia? Se stai organizzando un viaggio e ti stai ponendo queste domande stai avendo il "panico del bagaglio a mano". Tutti soffriamo l'ansia prima della partenza, ma seguendo questa semplice guida capirai quanto alla fine sia semplice preparare un bagaglio a mano essenziale senza dimenticare nulla.

Partiamo dalle misure: Secondo le linee guida dell'Enac, le misure del bagaglio a mano non devono superare la somma complessiva di 115 cm. Ogni compagnia, poi, ha proprie regole, dimensioni e peso specifici, imponendo dei limiti anche sul numero di colli ammessi a bordo. Chi non riesce a rispettare queste regole si trova costretto a pagare un supplemento in aeroporto per imbarcare il bagaglio in stiva. In linea di massima le misure perfette per un bagaglio a mano si aggirano intorno a 55x40x20 con un peso massimo si 10 kg. Solitamente è consentito portare a bordo un solo bagaglio a mano ed è permesso, salvo particolari restrizioni delle compagnie, portare con sé ulteriori articoli quali:

  • Borsetta portadocumenti o PC portatile;
  • Macchina fotografica, videocamera o lettore CD;
  • Telefonini o altra strumentazione elettronica di piccole dimensioni;
  • Soprabito;
  • Stampelle o altro mezzo deambulare;
  • Articoli da lettura per il viaggio;
  • Passeggino e latte o cibo per bambini;
  • Articoli comprati nei “duty free” dell'aeroporto;
  • Medicinali personali necessari per la durata del viaggio. Attenzione per i medicinali liquidi è necessario portare con sé apposita prescrizione medica.

In alcuni aeroporti è inoltre possibile portare con sé i cosiddetti LAG (liquidi, aerosol e gel) esenti dal controllo. Questi devono essere trasportati in contenitori che non superino i 100 ml e inserirli in un sacchetto di plastica trasparente.

Consigli utili per viaggiare leggeri

Il modo migliore per ridurre il contenuto del bagaglio a mano è innanzitutto quello di scegliere il giusto contenitore in modo da avere uno spazio limitato ed essere costretti a scegliere con cura cosa portare. In molti allora si chiedono quale sia la scelta migliore tra zaino o mini trolley .

C'è chi preferisce partire con un mini trolley, consigliato soprattutto per i viaggi di lavoro o per gli anziani in viaggio in quanto avendo le rotelle è la soluzione ideale per trasportare comodamente il proprio bagaglio a mano.

C'è chi invece non vuole rinunciare alla sensazione di avventura che può suscitare lo zaino sulla spalla, inoltre l'idea di doverlo trasportare addosso automaticamente dovrebbe indurre ad eliminare le cose inutili. Se si opta per uno zaino, la scelta migliore è affidarsi a comodi e resistenti zaini da trekking, sia perché sono pensati per essere ergonomici, sia perché facilitano gli spostamenti durante il viaggio. Uno zaino intorno ai 40 litri dovrebbe essere accettato, in linea di massima, da tutte le compagnie aeree e dovrebbe consentire, grazie alla sua ampiezza, portarsi dietro tutto il necessario.

Per preparare nel migliore dei modi il bagaglio a mano può essere utile fare una lista delle cose da portare in viaggio. È inoltre comodo utilizzare un vecchio ma ancora attuale metodo: mettere tutto quello che si vuole portare sul letto prima di preparare la valigia può aiutare a selezionare solo ciò che davvero serve.

Non portare cambi per più di una settimana. Sia che il tuo viaggio duri un paio di settimane o che si prolunghi per oltre un mese è sempre meglio fare il bucato che portarsi dietro tutto il guardaroba.

Un'altra tecnica da tenere in considerazione è la digitalizzazione di tutto il materiale possibile. A molti piace leggere in viaggio, ma anche il peso della cultura è rilevante per il tuo bagaglio a mano. Se è scaricabile su smartphone o tablet è meglio. Oggi diversi sono gli e-book, le guide e le mappe che puoi portare con te direttamente sulla memoria del tuo telefono o tablet.

Infine, ricorda sempre di ottimizzare lo spazio . Esistono ormai diverse tecniche per utilizzare lo spazio nel modo più ottimale. Gli organizer per valige sono perfetti per organizzare il bagaglio a mano, mentre se si vuole ridurre il volume degli indumenti esistono i sacchetti di compressione, disponibili in ogni misura e per ogni gusto.

Viaggiare leggeri quando ci sono i bambini è molto più difficile, ma non impossibile. Portare solo ed esclusivamente il pupazzo o giocattolo preferito, quello cioè di cui il piccolo non può proprio fare a meno, è il modo migliore per alleggerire la valigia senza pensare allo stress che comporta un bimbo che piange perché vuole il suo peluche. Per quanto riguarda l'attrezzatura è sempre utile considerare la possibilità di noleggiarla in loco. Numerosi hotel o villaggi turistici offrono infatti la possibilità di noleggiare o utilizzare gratuitamente passeggini, culle o altri eventuali accessori.

Tutto pronto? Non resta allora che chiudere la valigia e partire.