Famosa per la natura selvaggia e il mare cristallino che la separano dalla penisola italiana la Sardegna è anche per quest’anno una delle mete più gettonata dal turismo balneare. Se si organizza un viaggio sulla costa orientale dell’isola è impossibile non imbattersi nella meravigliosa cittadina di Arbatax, frazione del comune di Tortolì, racchiusa tra la collina della penisola di Bellavista e il fantastico mare turchese della Sardegna.

Se state organizzando una vacanza ad Arbatax mappa e guida di GB Viaggi vi aiuteranno a pianificare un soggiorno indimenticabile, scoprendo dove dormire nei migliori hotel e villaggi turistici di Arbatax, cosa visitare e come raggiungere la zona e i dintorni.

Indice

Mappa

Arbatax, meta turistica incastonata nelle rocce rosse della Sardegna orientale

Lungo la costa orientale della Sardegna, a sud del golfo di Orosei, sorge la località di Arbatax diventata negli anni una delle mete turistico-balneari più gettonate da chi decide di andare in vacanza in Sardegna. Il paesaggio nei dintorni è infatti molto rinomato per le suggestive scogliere di porfido rosso, conosciute come Rocce Rosse Arbatax, all’interno delle quali si scorge incastonato il meraviglioso porto di Arbatax, in una cornice di bellezze più uniche che rare. A partire dalle Grandi Rocce Rosse e continuando sulla costa di Arbatax Sardegna è un susseguirsi di piccole baie, spiagge incantevoli e suggestive calette rocciose dove poter trascorrere una vacanza da sogno all’insegna del relax e del benessere.

A soli 5 km dal territorio di Arbatax sorge il colorato borgo di Tortolì, di cui ne è frazione: un piccolo paese di circa 10mila anime che assieme al paese di Lanusei è capoluogo della provincia di Ogliastra, la più piccola d’Italia per estensione e densità abitativa. Nel centro storico di Arbatax Tortolì è possibile ammirare diversi palazzi e monumenti risalenti al Settecento e all’Ottocento immergendosi in una cornice naturalistica da sogno e veramente suggestiva costituita dal maestoso Stagno di Tortolì. Infine, come molte altre zone della Sardegna, nei dintorni non mancano zone e parchi archeologici da visitare, il che rende una vacanza in questa città della Sardegna una tappa obbligata per gli amanti di mare, storia e natura.

I migliori hotel e villaggi turistici Arbatax

Dove dormire ad Arbatax?

Se state organizzando una vacanza ad Arbatax per concedervi una pausa dalla routine quotidiana ammirando il fascino della Sardegna orientale, abbiamo selezionato i migliori residence, hotel e villaggi turistici Arbatax e nei dintorni. Qui è possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e assicurarsi il miglior rapporto qualità-prezzo per un soggiorno nei più suggestivi resort all inclusive Sardegna.

Vacanza ad Arbatax Sardegna è sinonimo di vacanza al mare, la costa dispone infatti di una ricettività sempre più conveniente e con un’ottima reputazione, dove è possibile coniugare l’alta qualità del soggiorno a costi sempre più vantaggiosi grazie alle numerose offerte. Qui è possibile soggiornare in uno dei molti villaggi turistici, alberghi e resort Sardegna posti direttamente sulle caratteristiche spiagge della costa orientale, in posizioni dall’alto valore naturalistico e paesaggistico.

Arbatax Park Resort

Arbatax Park Resort sorge nella località di Arbatax nel territorio del Parco Naturalistico di Bellavista. Considerato uno dei più rinomati villaggio Arbatax nonché nella top ten fra i mi migliori hotel e resort Sardegna, la struttura offre un soggiorno in splendide ville situate su un pendio distante soli 400 metri dal mare, comodamente raggiungibile a piedi in ogni momento. In quanto miglior villaggio Sardegna orientale, l’Arbatax Park Resort offre ai suoi ospiti tutti i servizi per il relax, il benessere e lo sport, oltre all’animazione per grandi e piccini, che contribuiscono a creare la giusta atmosfera per godere della stupenda cornice verde.

Quanto costa una vacanza ad Arbatax?

Villaggi in Sardegna

STRUTTURE
Arbatax Park Resort

Prezzi medi stagione estiva

GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE
A partire da 797€ pers/sett A partire da 976€ pers/sett A partire da 1141€ pers/sett A partire da 899€ pers/sett

Come raggiungere Arbatax

Situata a pochi chilometri dal comune e dalle spiagge Tortoli, la località di Arbatax in provincia di Nuoro è affacciata sul Mar Tirreno in posizione privilegiata dalla costa orientale della Sardegna e per questo molto raggiunta da turisti e viaggiatori. Per far fronte a questo incremento di arrivi, i collegamenti per Arbatax dal resto dell’isola, dall’Italia e dall’Europa sono numerosi e ben organizzati. Ecco le principali soluzioni.

  • In nave o traghetto: il porto di Arbatax è uno dei principali punti di attracco di navi commerciali mercantili e passeggeri delle compagnie Tirrena e Moby con servizio di linea più volte alla settimana sia da Genova che da Civitavecchia, che impiegano rispettivamente circa 10 ore e circa 15 ore;
  • In aereo: lo scalo aeroportuale più vicino per raggiungere Arbatax è l’aeroporto di Cagliari che dista circa 140 km. Da qui per raggiungere Arbatax è necessario spostarsi in macchina oppure prendere un autobus diretto ad Arbatax-Tortolì della compagnia regionale ARST. L’aeroporto di Olbia Costa Smeralda è anch’esso una buona opzione per raggiungere la località, visto che la distanza Olbia Arbatax e di 170 km, poco di più rispetto a Cagliari. I voli per Arbatax invece fanno scalo al piccolo aeroporto di Tortolì Arbatax che è però chiuso al grande traffico aereo in favore di piccoli voli commerciali e turistici per personaggi esclusivi;
  • In auto: Arbatax Sardegna dista circa 4 km dal comune di Tortolì da cui è raggiungibile percorrendo la SS125 Dir/Var Nuova Orientale Sarda, la stessa che collega l’abitato e il porto di Arbatax a Cagliari percorrendo circa 140 km. Se invece si arriva da Olbia o dall’aeroporto, bisogna percorrere la SS131 Dir fino allo svincolo per la SS389 Var di Buddusò e del Correboi, collegandosi anche ad altre suggestive cittadine sul mare come San Teodoro e Budoni;
  • In autobus: per arrivare in autobus ad Arbatax conviene sempre scegliere i due aeroporti sopracitati come scali principali. Dall’aeroporto di Cagliari è necessario arrivare alla stazione centrale di Cagliari con il transfer diretto e, da qui, prendere la Linea 103 della compagnia regionale ARST fino a Tortolì da dove poi fare cambio su un altro bus della ARST per arrivare ad Arbatax in circa 20 minuti. Dall’aeroporto di Olbia, invece, è necessario arrivare in centro città con la Linea 514 per Siniscola e da qui prendere la Linea 521 dell’autobus ARST fino a Tortolì e fare cambio per Arbatax;

Cosa visitare ad Arbatax e nei dintorni

Punti d’interesse storico-culturale

Soggiornare in uno splendido villaggio Arbatax vuol dire godere di una spettacolare vacanza al mare, ma fra le cose da vedere ad Arbatax e nel comune di Tortolì ci sono alcune fra le attrazioni naturalistiche e storico-culturali più rinomate e ricercate dell’intera regione sarda. Se si va in vacanza ad Arbatax ecco quali sono i luoghi e i punti d’interesse che non si possono assolutamente perdere.

  • Grandi Rocce Rosse: le rinomate Rocce Rosse Arbatax, meravigliose scogliere di porfido rosso conosciute in tutto il mondo con l’appellativo di Scogli Rossi, sono il simbolo di questa splendida località turistica in quanto danno il benvenuto ai visitatori che raggiungono la zona via mare o via terra. Le Grandi Rocce Rosse infatti sorgono nelle immediate vicinanze del porto turistico e del centro della cittadina, ai piedi della collina di Bellavista;
  • Faro di Capo Bellavista: considerato uno fra i più importanti e rinomati fari della Sardegna risale al XVII secolo, quando il Giudicato d'Ogliastra controllava il territorio grazie ad una serie di torri di avvistamento collocate lungo la costa. Da oltre 20 anni il faro è gestito e abitato da un ex della Marina Militare e dalla sua famiglia che si occupano del suo funzionamento indicando la rotta alle navi in arrivo. Arrivarci significa godersi uno spettacolo mozzafiato e, in alcuni giorni dell’anno, è possibile anche visitarne gratuitamente l’interno;
  • Torre di Arbatax: conosciuta anche come Torre di San Michele, non se ne conoscono perfettamente le origini che però sono di sicuro antiche, dal momento che della sua esistenza vi è testimonianza in un testo del 1572. Facendo da capolino sul lungomare del borgo per garantire la funzione difensiva che aveva all’inizio, negli ultimi decenni è stato ristrutturato e sottoposto a costante manutenzione che la rende luogo scelto per diverse mostre e eventi;
  • Area archeologica e nuraghe S’Ortali e Su Monte: il complesso archeologico di S'Ortali e su Monte offre un'interessante testimonianza dell'età pre-nuragica e del periodo nuragico e comprende al suo interno resti e ritrovamenti di periodi e di culture diverse. Il sito comprende un nuraghe complesso, una tomba di Giganti, due menhir, una Domu de Janas e resti di un altro nuraghe che permettono di comprendere come si svolgeva all’epoca la vita pubblica e privata degli antichi abitanti della zona;

Le più belle spiagge di Arbatax e nei dintorni

Le spiagge Tortoli Arbatax sono fra le più belle e suggestive di tutta la provincia di Ogliastra e in generale della costa orientale della Sardegna. La spiaggia cittadina di Arbatax è Cala Moresca, a cui si accede attraverso un sentiero e una scalinata di cemento incastonata tra le rocce. Seppur in alcuni tratti il percorso può risultare poco agevole, in poco tempo si arriva a una magnifica spiaggia mista di sabbia, ghiaia e scogli incastonata in una cala di rocce di porfido rosso e di granito. In questo tratto, ricchissimo di vita acquatica e stelle marine oltre che da un fondale basso che digrada dolcemente, famiglie e bambini possono trovare un’oasi di pace e relax in piena sicurezza. Restando nel centro vicino alle Rocce Rosse Arbatax sorge infatti la Baia delle Rocce Rosse, una spiaggia sovrastata dai maestosi Scogli Rossi che si riflettono nell’acqua fornendo un effetto veramente molto suggestivo, ideale per gli amanti dei tuffi dagli scogli.

Spostandosi più a sud sulla costa ci si imbatte nella rinomata spiaggia di Porto Frailis, un arenile di sabbia bianca bagnato da un mare azzurro chiaro trasparente e delimitata da un basso promontorio ricoperto di vegetazione. Ancora più a sud inizia il famoso litorale della spiaggia del Lido di Orrì o spiaggia di Orrì, lungo ben 16 km e caratterizzato da un susseguirsi di spiagge sabbiose, calette rocciose e insenature meravigliose. Per vedere veramente tutte le spiagge più belle di Arbatax vale la pena raggiungere la spiaggia di Cea, che rientra per tre quarti nel territorio comunale di Tortolì e per un quarto nel territorio di Barisardo. Delimitata da una lingua di scogli, è una spiaggia di sabbia fina morbidissima immersa in una folta vegetazione a macchia mediterranea dal profumo inebriante: la fama della spiaggia di Cea si deve però ai due faraglioni di porfido rosso alti ben venti metri che spuntano dal mare a poca distanza dalla riva.

Vacanze ad Arbatax, un soggiorno da sogno nei migliori resort Sardegna

Ora che conoscete le spiagge Tortolì e le principali attrazioni non rimane che prenotare una vacanza ad Arbatax e visitare le meraviglie della Sardegna orientale. Fra il centro e le splendide spiagge all’ombra delle magnifiche Rocce Rosse, è d’obbligo organizzare una vacanza soggiornando nei migliori villaggi in Sardegna per apprezzare le particolarità e i punti d’interesse di questa splendida cittadina in provincia di Nuoro.