Se state pianificando una partenza per la stagione estiva ormai alle porte, l’isola di Sardegna si attesta ancora una volta fra le regioni privilegiate dal turismo balneare nazionale e non solo. Affacciata sull’omonimo golfo nella zona centro-occidentale della Sardegna, la città di Oristano è riconosciuta come “l’anima nobile” del territorio dell’isola di Sardegna, grazie al suo passato glorioso e al patrimonio storico tutt’ora custodito.

Se desiderate organizzare le vacanze a Oristano qui trovate mappa e informazioni utili per organizzare un soggiorno da sogno in Sardegna, scoprendo dove dormire nei migliori hotel Oristano, come raggiungere la città e cosa visitare assolutamente.

Indice

Mappa

Oristano, storia e cultura nel borgo storico più rinomato della Sardegna

A pochissimi chilometri dallo splendido mare della Sardegna centro occidentale, la città di Oristano è una delle meraviglie dell’isola, capace di rivelare a turisti e viaggiatori un lato inedito e tutto da scoprire di questa meravigliosa terra. Territorialmente Oristano si trova ad ovest della pianura del Campidano, territorio esteso dal Golfo di Cagliari a quello di Oristano. Tuttavia, nonostante non rientri fra le principali province del territorio regionale, il comune di Oristano è diventato di fatto uno dei centri maggiormente rinomati e raggiunti della Sardegna, proprio per la sua storia che ne mette in luce le peculiarità, uniche nel loro genere.

La città di Oristano e il suo meraviglioso centro storico sono infatti definite come “l’anima nobile” della Sardegna. Nonostante ci siano testimonianze dei primi insediamenti già a partire dal terzo millennio a.C., Oristano fu fondata ufficialmente nel 1070 a partire dall’unione di tre città più antiche ovvero Tharros, Neapolis ed Othoca. La storia però ne testimonia un passato altrettanto glorioso: la città di Aristianis, nome originario di Oristano, fu per lungo tempo la capitale del Giudicato di Arborea, il più duraturo dei quattro regni dell’isola, rappresentati graficamente dai Quattro Mori sulla sua classica bandiera.

Piazze, chiese ed architetture di stili e periodi diversi la fanno ancora da padrone nel centro di Oristano dove turisti e vacanzieri hanno la possibilità di scoprire questo patrimonio senza rinunciare alle spiagge più belle della Sardegna. Organizzare una vacanza a Oristano e soggiornare in uno dei più suggestivi villaggi turistici sul mare di questa zona dell’isola vi garantirà un viaggio fra cultura e divertimento difficile da dimenticare.

I migliori hotel a Oristano

Dove dormire ad Oristano?

Se state organizzando le vacanze a Oristano per concedervi una pausa dalla routine quotidiana ammirando il fascino e la storia antica della Sardegna, abbiamo selezionato i migliori villaggi turistici a Oristano. Qui è possibile scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e assicurarsi il miglior rapporto qualità-prezzo per vivere un’esperienza a cavallo fra il divertimento e il patrimonio storico e culturale che l’isola ha in serbo per chi la visita.

Vacanza a Oristano è sinonimo di vacanza al mare, la costa dispone infatti di una ricettività sempre più conveniente e con un’ottima reputazione, dove è possibile coniugare l’alta qualità del soggiorno a costi sempre più vantaggiosi grazie alle numerose offerte. Qui è possibile soggiornare in uno dei molti villaggi della Sardegna posti direttamente sulle caratteristiche spiagge dell’isola, in posizioni dall’alto valore culturale, naturalistico e paesaggistico.

Hotel Club Malaspina

Hotel Club Malaspina sorge a Marina di Bosa nel comune di Oristano a circa 50 metri dal mare e dalla spettacolare spiaggia circostante, comodamente raggiungibile a piedi in un minuto esatto. La sua posizione privilegiata a poca distanza dal borgo storico di Bosa la rende una struttura adatta per partire alla scoperta di alcune fra le tante meraviglie della Sardegna, fortemente consigliata anche per la possibilità di rilassarsi e fare sport grazie ai servizi immersi nel verde degli spazi comuni.

Quanto costa una vacanza ad Oristano?

Villaggi in Sardegna

STRUTTURE
Malaspina

Prezzi medi stagione estiva

GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE
A partire da 392€ pers/sett A partire da 439€ pers/sett A partire da 569€ pers/sett A partire da 355€ pers/sett

Come raggiungere Oristano

Oristano dista a meno di dieci chilometri dalle spiagge più belle del litorale centro-occidentale dell’isola di Sardegna ed allo stesso tempo custodisce un meraviglioso centro storico da scoprire e ammirare lentamente con una visita rigorosamente a piedi. La sua attrattività l’ha resa nel corso degli anni una delle mete più raggiunte e ricercate dell’intera isola e, per questo, i collegamenti con il comune di Oristano sono ben organizzati e frequenti sia dal resto della Sardegna che dall’Italia e dal continente in generale. Ecco dunque le principali soluzioni per raggiungere Oristano con i principali mezzi di trasporto pubblico o con l’auto.

  • In aereo: lo scalo aeroportuale più vicino a Oristano è sicuramente l’Aeroporto di Cagliari Elmas, distante circa 85 km dalla città e ben collegato ad essa tramite la linea ferroviaria Cagliari-Oristano che impiega poco meno di due ore di tragitto. Diversi voli per Oristano arrivano anche all’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, che però è decisamente più distante (180 km circa) ma ottimamente collegata tramite l’autobus diretto del Gruppo Turmo Travel;
  • In treno e autobus: la compagnia regionale delle autolinee ARST collegano ottimamente il comune di Oristano in autobus con le principali città della Sardegna. Allo stesso modo Trenitalia e Ferrovie della Sardegna garantiscono collegamenti giornalieri e diretti da e per Oristano a partire dalle stazioni di riferimento della Sardegna, in particolare Cagliari, Olbia e Porto Torres;
  • In auto: una volta arrivati in Sardegna in aereo o con navi e traghetti in partenza da Genova, Civitavecchia, Palermo o Napoli, quella di noleggiare un’auto o imbarcarsi direttamente con essa dal continente, non è affatto una brutta idea se non si vuole sottostare ad orari, biglietti e coincidenze. Per arrivare ad Oristano da Cagliari, Sassari, Alghero e Olbia è necessario percorrere in auto la SS131 ovvero la statale che collega nord e sud della Sardegna;

Cosa vedere a Oristano e nei dintorni

Punti d’interesse storico-culturale

Come già sottolineato, il territorio di Oristano rappresenta una delle anime più antiche di tutto il territorio regionale in particolare grazie al suo centro storico che ancora oggi custodisce egregiamente diverse testimonianze del passato, ancora ammirabili passeggiando nel centro storico di questo maestoso borgo. A partire dal suo centro storico fino ad arrivare nei dintorni, verso gli spettacolari borghi di Tharros o Bosa, se ci si chiede cosa vedere a Oristano sarà difficile rimanere insoddisfatti.

  • Piazza Eleonora: piazza ottocentesca nel cuore pulsante della vita oristanese, è a tutti gli effetti il simbolo della città, al cui centro sorge il monumento dedicato alla giudicessa Eleonora d’Arborea, inaugurato nel 1881 e ancora oggi meravigliosamente intatto. Attorno alla piazza sorgono alcuni fra gli edifici più importanti di Oristano, come il Palazzo Civico e il Palazzo Corrias-Carta;
  • Cattedrale di Santa Maria Assunta: con una pianta a forma di croce latina a navata unica, questa è la principale chiesa di Oristano, consacrata nel 1745 ed edificata sui resti di una vecchia chiesa bizantina. All’interno piccole cappelle gotiche del trecento, recuperate e restaurate, fanno da contorno alla maestosa statua lignea dell’Annunziata del XIV secolo;
  • Torre di San Cristofaro: detta anche Torre di Mariano II, venne edificata nel 1290 per volere del giudice Mariano e rappresentò una delle principali porte d’accesso alla città antica nonché l’unica ad essere sopravvissuta al corso degli eventi e dei secoli;
  • Museo Antiquarium Arborense: sviluppato su due piani, il museo custodisce un immenso patrimonio artistico e culturale di proprietà comunale ma proveniente da collezioni archeologiche private. Fra le varie opere d’arte spicca un plastico della città di Tharros nel IV secolo, di grande interesse;
  • Pinacoteca - Hospitalis Sancti Antoni: nel palazzo del vecchio ospedale giudicale del 1335 oggi trovano spazio una maestosa Pinacoteca comunale dedicata al maggior artista oristanese del XX secolo, Carlo Contini, la biblioteca civica e il Museo della Terracotta. La Pinacoteca, in particolare, è frutto di molte donazioni private con alcune spettacolari tele di importanti pittori degli ultimi due secoli, ospitate ciclicamente durante mostre e iniziative d’arte;

Le spiagge più belle di Oristano e dintorni

Seppur ad Oristano sia il patrimonio storico e culturale a farla da padrone, non bisogna dimenticare che questa suggestiva cittadina sorge a meno di 10 km dalle spiagge più belle dell’omonimo golfo, affacciato sulla parte occidentale dell’isola e del Mar Mediterraneo. Grazie al territorio estremamente pianeggiante, le spiagge della zona di Oristano sono molto floride, facili da raggiungere e immerse nella natura e nella storia antica del luogo, fra complessi nuragici e siti archeologici di valore.

  • Spiaggia di Mari Ermi: luogo magnifico e di grande interesse affacciato sulla penisola del Sinis, la spiaggia di Mari Ermi si presenta come una lunga distesa di sabbia bianca e spiaggia dorata con i caratteristici frammenti di quarzo vetroso che luccicano dalla riva a salire. Nella zona, privilegiata da surfisti e amanti degli sport acquatici, si trovano la necropoli nuragica del Monte Parma e la Domus de Janas del Sinis;
  • Spiaggia Is Arutas: a nord dal centro abitato di Oristano, nel territorio di Cabras, si trova una delle zone ideali per chi ama rilassarsi in riva al mare in mezzo ad un contesto naturalistico da sogno. E’ per questo che questa baia, che fa da contrasto all’azzurro limpido del mare, è l’ideale per gli amanti di kite-surf e wind-surf che arrivano da ogni parte d’Italia e non solo;
  • Spiaggia S’Archittu: una delle spiagge più suggestive della zona di Oristano dove una lunga roccia calcarea alta oltre 9 metri nasconde una suggestiva baia su cui trascorrere una piacevole giornata di mare con un panorama mozzafiato. A pochi passi dal sito archeologico di Cornus, questa spiaggia per la sua maestosità è una delle più affollate dell’oristanese e per questo da non perdere assolutamente;

Vacanze a Oristano, un soggiorno indimenticabile nel cuore della Sardegna

Ora che conoscete i principali punti d’interesse e le attrazioni da non perdere in città, non rimane che prenotare una vacanza a Oristano per la prossima estate e visitare le meraviglie della Sardegna centro occidentale. Fra il centro storico e le splendide spiagge e baie sull’omonimo golfo, è d’obbligo organizzare un soggiorno nei migliori villaggi turistici della Sardegna per apprezzarne le particolarità e i punti da non perdere. Non fatevi scappare l’occasione di un soggiorno indimenticabile a Oristano.