Sharm el Sheikh (la “baia dello sceicco”) e l'intero Egitto, sono tornate da qualche anno ad essere destinazioni particolarmente gettonate tra i vacanzieri italiani. Secondo i dati diffusi dell’ente del turismo egiziano, nel 2018 sono arrivati in Egitto 11.346.000 turisti di cui 421.000 dall’Italia e nel 2019 c’è stato un incremento del 40% rispetto all’anno precedente.

Dati eloquenti che testimoniano un forte legame fra l'Italia e la terra dei Faraoni, reso ancora più saldo dalla rinnovata percezione di sicurezza per le mete del Mar Rosso e dell'Egitto classico come il Cairo, Luxor e Assuan

Fra le mete balneari più gettonare dell'Egitto, Sharm el Sheikh recita un ruolo da protagonista grazie ad un collaudato mix vincente di bellezze naturalistiche e culturali che fanno da sfondo a splendidi villaggi in riva al mare, come il Sea Beach Aqua Park Resort.

Trascorrere le vacanze a Sharm el Sheikh significa concedersi un periodo di assoluto relax all'insegna del mare, del sole, delle immersioni e delle escursioni. Di seguito vi proponiamo una breve guida alle attività e alle cose da vedere che renderanno indimenticabile il vostro soggiorno a Sharm el Sheikh:

Mare: le acque cristalline e la temperatura mite per tutto l'anno, rendono le acque del Mar Rosso davanti a Sharm el Sheikh letteralmente irresistibili per gli amanti del mare. In questo scenario da sogno è possibile praticare ogni genere di attività, dal canotaggio, al windsurf, allo snorkeling a tutte le attività correlate.

Barriera corrallina: Sharm el Sheikh è diventata la prima meta turistica dell’Egitto, crocevia di bellezze naturali senza tempo. Fra queste la seconda barriera corallina più grande del mondo, dietro solo a quella australiana della Gold Coast, rappresenta un’attrattiva unica nel suo genere. Si estende da Nabq Bay fino all’isola di Tiran ed è resa ancora più suggestiva dai numerosi relitti che si sono arenati sul fondo proprio a causa della barriera. 

Attività all’aperto: Sharm el-Sheikh non è solo mare, sole e spiaggia. Tra le attività che vale la pena praticare vi sono il giro a dorso di dromedario, l’escursione in moto quad e l’osservazione delle stelle nel deserto. L’assaggio del té o una cena in una tipica tenda beduina renderanno ancora più suggestiva la vostra esperienza di viaggio.

Luoghi d'interesse storico-culturale: una vacanza a Sharm el Sheikh offre molti spunti per vivere un soggiorno che sia non solo all'insegna del divertimento e del relax. In questo senso, un ottimo esempio è rappresentato dal monastero di Santa Caterina situato ai piedi del monte Sinai. Il sito, patrimonio UNESCO, è il più antico di tutta la cristianità ed è contemporaneamente sacro a ortodossi, cattolici e islamici. Questo monastero vanta una grandissima collezione di paramenti liturgici, icone, manoscritti ed ex voto. Insomma, un luogo magico che testimonia il passaggio dalla dimensione rilassata e godereccia dihotel, spiagge e negozi di Sharm, alla pura spiritualità.

 

Meteo Sharm el Sheikh: qual è il periodo migliore dell'anno?

Sharm el-Sheikh è caratterizzata da un clima subtropicale desertico, influenzato dal Mar Rosso e dal vicino deserto del Sahara. Questi fattori si riflettono in inverni miti, estati caldissime e totale assenza di pioggia.

Nei mesi primaverili può esserci un po' di vento caldo e secco, in particolare il Khamsin, in grado di sollevare tempeste di sabbia. Questo clima sostanzialmente piacevole per tutto l'anno, determina una temperatura del mare molto alta. In estate si toccano i 28°C e in inverno si abbassa rimanendo comunque intorno ai 22°C, rendendo piacevoli le giornate in spiaggia.

Per questa ragione, Sharm el Sheikh offre un clima ideale per tutto l'anno, anche se il periodo migliore va da aprile a novembre, mesi durante i quali è possibile godere pienamente del mare, del sole e delle straordinarie immersioni.

Anche se meno frequentati, i mesi invernali restano comunque adatti per trascorrere una vacanza piacevole.